Microsoft: la crittografia delle ricerche di Bing sarà attiva di default dalla prossima estate

di

Microsoft fa un ulteriore passo in avanti per rendere più sicuro il proprio motore di ricerca. Il colosso di Redmond, infatti, ha annunciato oggi che a partire da questa estate tutte le ricerche fatte su Bing saranno crittografate di default.

Attualmente, infatti, le ricerche sono coperte, ma la pagina principale (http://www.bing.com) non include la crittografia https, che diventerà uno standard nel giro dei prossimi mesi.
Sebbene si tratti di una mossa molto importante, Microsoft è arrivata in netto ridardo rispetto ai competitor: sia Yahoo e Google, infatti, hanno cifrato le ricerche da tempo immemore.
Per scopi pubblicitari, però, Microsoft sarà ancora in grado di monitorare le query in modo che gli inserzionisti possano capire quali keyword devono utilizzare per le loro campagne. La società ha però precisato che attraverso i dati raccolti non sarà possibile identificare in alcun modo gli utenti.
In poche parole quindi si tratta di un compromesso tra privacy e pubblicità per Microsoft, che segue la strada già tracciata da Google e Yahoo i quali hanno adottato una strategia simile. E' chiaro che per i vari motori di ricerca le pubblicità rivestono un ruolo fondamentale in quanto sono la prima fonte di monetizzazione. 

FONTE: Neowin
Quanto è interessante?
0