Microsoft lancia un programma per assumere anche persone autistiche

di

Mary Ellen Smith, uno dei dirigenti di Microsoft che ha un figlio diciannovenne autistico, ha annunciato sul suo blog ufficiale una nuova iniziativa messa in atto dalla società di Redmond che mira a mettere sotto contratto anche persone affette da autismo. “Le persone che soffrono di questa patologia possono mettere a disposizione di Microsoft le loro abilità. Ogni individo è diverso, alcuni hanno delle sorprendenti capacità di memorizzare informazioni, altri di pensare ai dettagli, altri di eccellere in matematica o nella scrittura dei codici. Si tratta di una cerchia di talenti che vogliamo assumere” si legge nel post.

Microsoft lo scorso anno ha anche annunciato il proprio impegno per sostenere una possibile terapia (costosa, ma molto promettente) proprio per combattere l'autismo nei bambini. Alla società di Satya Nadella si sono poi aggiunte anche altre aziende tecnologiche, come Intel, Qualcomm, Apple, Cisco Systems ed Oracle. Il settore tecnologico sta comunque lavorando duramente a favore delle diversità e per dare una mano alle numerose associazioni che si occupano di questo tema.  

FONTE: Recode
Quanto è interessante?
0