Microsoft: le email degli impiegati attaccate dagli hacker siriani

di

L'esercito virtuale siriano continua a fare danni. Dopo Twitter, un nuovo colosso del mondo tecnologico si aggiunge alla lista delle vittime del Syrian Electronic Army. Si tratta di Microsoft. Tramite un annuncio pubblicato sull'account presente sul servizio di micro blogging, i pirati informatici hanno infatti violato gli indirizzi email degli impiegati del colosso di Redmond. Un portavoce della società ha affermato che "un metodo noto come phishing ha permesso ad alcuni hacker di violare gli indirizzi email di un piccolo numero di impiegati Microsoft. Tutti gli account sono stati resettati, nonostante le informazioni non siano state compromesse. Continueremo ad adottare tutte le misure necessarie per proteggere i nostri dipendenti contro questo grave problema".

Quanto è interessante?
0