Microsoft: non supportare il codec H.264 è come voler abbandonare l'inglese

di

In un recente intervento sul suo blog ufficiale, Tim Sneath, consigliere della Client Platform in Microsoft, ha ironicamente criticato la scelta di Google di abbandonare il supporto del codec video H.264 con il browser web Google Chrome. Sneath non cita mai la compagnia di Mountain View, ma equipara la scelta di non utilizzare H.264 alla decisione di qualcuno di voler sostituire l'inglese con l'Esperanto o il linguaggio Klingon. Il codec H.264 è in effetti "l'inglese" nel web per quanto riguarda la visione dei video, diffuso ovunque, anche su molti dispositivi mobile. D'altro canto Microsoft non è di certo super partes nella sua critica: insieme ad Apple fa parte del consorzio MPEG LA, che detiene i brevetti del codec, e che riceve il pagamento delle royalties per il suo utilizzo.

FONTE: Tim Sneath
Quanto è interessante?
0