Microsoft: niente riconoscimento facciale per la Polizia

Microsoft: niente riconoscimento facciale per la Polizia
di

Microsoft ha annunciato di aver rifiutato una richiesta da parte delle Forze dell'Ordine in California, che le avevano chiesto di utilizzare la tecnologia di riconoscimento facciale nelle macchine fotografiche e nelle auto della Polizia. La notizia è stata riportata da Reuters.

Il presidente di Microsoft, Brad Smith, parlando ad un evento alla Stanford University, ha affermato che la società ha preso la decisione per preoccupazioni legate alla discriminazione delle donne e delle minoranze etniche, che sono diventate reali dopo alcune ricerche.

In particolare, uno studio condotto ha dimostrato che, poichè la tecnologia di riconoscimento facciale viene allenata su facce bianche e maschili, ha tassi di errore più elevati per altri individui.

La decisione sarà sicuramente accolta da aspre polemiche, come sempre quando si parla di questa nuova tecnologia. Il riconoscimento facciale è diventato un argomento controverso per la società negli ultimi anni, a causa degli utilizzi e delle possibili implementazioni per scopi collegati alla sorveglianza e tracciamento delle persone.

Smith ha detto che la Polizia "voleva effettuare il riconoscimento facciale ogni volta che fermava qualcuno. Gli abbiamo detto che questa tecnologia non è la risposta adatta alle loro esigenze".

Di recente anche Amazon è finita sulla graticola per l'uso del riconoscimento facciale. Gli azionisti hanno già annunciato che voteranno per bloccarlo.

FONTE: The Verge
Quanto è interessante?
4