Computer quantistici: Microsoft ha rilasciato la preview dei suoi Quantum Development Kit

di

Microsoft si sta portando avanti con i suoi investimenti sui computer quantistici rilasciando gratuitamente un'anteprima dei primi kit di sviluppo per computer quantistici. Parliamo di un insieme di tools che permettono ad un utente di creare, compilare ed avviare un programma scritto in Q# (Q sharp), linguaggio per i computer quantistici.

Nel kit Microsoft ha incluso i tool per creare un programma in Q#, l'accesso ad un simulatore quantistico ed altre risorse come la documentazione, esempi di programmi e librerie di codice. Mentre la possibilità di avere un computer quantistico stabile si avvicina sempre più alla realtà, aziende come Microsoft stanno già incoraggiando i programmatori di tutto il mondo ad imparare il linguaggio di programmazione Q# per computer quantistici.

Se siete curiosi di provare i nuovo QDK (Quantum Development Kit) vi rimandiamo alla pagina web dedicata.

I QDK sono stati integrati in Visual Studio di Microsoft, un ambiente di programmazione. Il simulatore standard sarà in grado di simulare 30 quantum bits (qubit), ma l'azienda dispone di un simulatore più potente a 40 qubits. Microsoft assicura che tutti i programmi in Q# funzioneranno anche quando verranno lanciati i veri e propri computer quantistici.

Ricordiamo che i computer quantistici non si basano come quelli classici su bit che può assumere i valori zero oppure uno, ma sui qubit che possono essere contemporaneamente sia zero che uno. La logica dietro ad un quantum computer è dunque diversa da quella classica dei PC odierni. Questo implica che i computer quantistici non sostituiranno quelli attuali, ma saranno adottati per risolvere una classe più specifica di problemi: machine learning, simulazioni a livello atomico, crittografia quantistica, ed altri.

FONTE: techxplore
Quanto è interessante?
5