Microsoft, nella grande rivoluzione Windows 11 ci saranno anche i widget di terze parti

Microsoft, nella grande rivoluzione Windows 11 ci saranno anche i widget di terze parti
di

Quando sono emersi i primi screenshot siamo rimasti estasiati dal nuovo design minimale ma efficace di Windows 11. Fra le implementazioni più utili, sicuramente il grande ritorno dei widget sul desktop.

Mentre sull'etere si diffondeva la prima ISO non ufficiale del nuovo OS di Microsoft però, la community non ha potuto fare a meno di notare che questa nuova funzionalità risultava relegata ai servizi di MSN e al browser Edge. I più curiosi, fra cui Rafael Rivera, hanno anche sottolineato che all'interno della build non vi era alcuna evidenza di API dedicate a estensioni di terze parti.

Oggi, l'affidabile fonte WalkingCat ha rivelato che potrebbe non essere nulla di definitivo. Se da un lato appare chiaro che all'inizio Microsoft lancerà Windows 11 con l'integrazione dei propri widget e il supporto al feed dei propri servizi, è praticamente certo che il supporto ai widget di terze parti arriveranno in seconda battuta.

Come suggerisce anche la fonte, il ritorno dei widget sul desktop segnerà in qualche modo anche la fine delle Live Tiles, tratto distintivo delle ultime iterazioni di Windows che non è mai riuscito realmente a entrare nei cuori dei più.

Mentre ormai attendiamo impazienti l'annuncio ufficiale, che dovrebbe avvenire fra pochissimi giorni, ricordiamo che Microsoft ha indirettamente svelato il nome ufficiale dell'erede di Windows 10.

Quanto è interessante?
3