Microsoft starebbe lavorando su una nuova versione di Windows 10 battezzata Polaris

di
Un sistema operativo "popolare" e modulare. E' questa l'idea su cui starebbe lavorando Microsoft. A lanciare l'indiscrezione Windows Central, che ha ottenuto alcune informazioni da parte dei propri informatori.

Il progetto sarebbe internamente noto come Windows Core OS, e mira a trasformare Windows 10 in un sistema operativo realmente modulare, che potrebbe aprire le porte a molte nuove configurazioni, dando a Microsoft la flessibilità necessaria per sviluppare nuove esperienze di Windows in base di adattarsi con semplicità ed automaticamente ai molti dispositivi presenti oggi sul mercato.

Windows Core OS sarebbe nato dalle ceneri di Andromeda, un progetto cestinato ed incentrato sul mobile. Ecco perchè Polaris con ogni probabilità sarà compatibile con i dispositivi a doppio schermo, display pieghevoli, con pennino, computer desktop, portatili ed ovviamente 2-in-1.

La build sarà realizzata sulla Universal Windows Platform (UWP), sostiene Zac Bowden, il quale si dice convinto del fatto che saremo di fronte ad un sistema operativo leggero, privo di alcune feature, ma che massimizzerà le prestazioni e l'autonomia dei dispositivi.

Polaris includerà anche la CShell, la nuova shell di Microsoft che sarà condivisa tra tutti i dispositivi. A livello di composer, Polaris offrirà l'ambiente desktop tradizionale, da cui saranno tolti elementi superflui come Win32 ed applicazioni come Notepad e Paint.

La società di Satya Nadela, comunque, avrebbe intenzione di garantire il supporto ai software tradizionali Wind32, che potranno essere utilizzati attraverso la virtualizzazione.

A livello di benefici, Polaris è già etichettata come la versione più sicura mai realizzata per PC desktop e portatili, ma dall'alta usabilità, prestazioni ed autonomia anche sui dispositivi entry-level.

Polaris a quanto pare sarà disponibile solo sui nuovi prodotti, e non sarà distribuito attraverso Windows Update. L'obiettivo di Microsoft è "ottenere una versione funzionate di Esplora Risorse pronta per i dispositivi Windows Core OS entro la fine dell'anno", con il possibile lancio dei primi dispositivi previsto per il 2019.

Attenzione però: Polaris non sarà una versione business o per videogiocatori. L'obiettivo è lanciarlo alle stesse persone a cui sono indirizzati iOS e Chrome OS.

Quanto è interessante?
6