Microsoft sta usando una miniera artica per custodire una copia della libreria di GitHub

di

GitHub, ora di proprietà di Microsoft, ha molto a cuore il futuro dell'umanità. Al punto che ha scelto di custodire intere parti della sua libreria di codici sorgente in una località segreta e blindatissima. Si tratta di una grotta nel nord della Norvegia progettata per resistere all'apocalisse e alla distruzione totale della società umana.

Non importa se sarà un'arma biologica o una catastrofe ambientale a porre fine alla società. Microsoft e GitHub avranno ancora il codice sorgente necessario per ripartire da zero e far funzionare l'hardware.

Microsoft ha recentemente acquisito GitHub pagando 7.5 miliardi di dollari.

Si chiama The Arctic World Archive, ed è all'interno di una vecchia miniera di carbone a Svalbard, un arcipelago a metà strada tra la Norvegia e il Polo Nord. Ci abitano solamente 2.000 persone, è una delle aree abitate più a nord del mondo.

Del bunker per la libreria di codici ricavato nei ghiacci artici ne ha parlato a Bloomberg Nat Friedman, che è il CEO di GitHub: "è molto più minieresco e in stile semplice-buco-nella-roccia di quando pensassi".

I dati sono custoditi su un supporto speciale, protetto da uno strato di ossido di ferro per aumentare la resistenza. Microsoft e GitHub sostengono che sia una soluzione sufficientemente sicura per garantire ai file almeno 750 anni di sopravvivenza. Chi sa se tra il codice sorgente custodito nella miniera c'è anche quello del computer di bordo dell'Apollo 11.

Quanto è interessante?
4