Milano sceglie Soldo e Satispay per la distribuzione dei buoni spesa - Aggiornata

Milano sceglie Soldo e Satispay per la distribuzione dei buoni spesa
di

Milano ha ufficialmente scelto Soldo e Satispay per effettuare la distribuzione dei buoni spesa alle persone che necessitano di acquistare il cibo in questo periodo. Il primo posto è di Soldo.

Comunicato stampa Satispay: Milano, 7 aprile 2020 – A seguito dell'emergenza sanitaria da COVID-19, per sostenere le famiglie residenti a Milano che si sono trovate in difficoltà per assenza di reddito o perdita del lavoro, il Comune di Milano ha aperto la selezione per l'assegnazione dei Buoni Spesa. Satispay è stata scelta dal Comune come una delle due modalità di erogazione dei buoni spesa tra cui i beneficiari potranno scegliere al momento della compilazione della richiesta.

Al termine del procedimento di affidamento dell'incarico indetto dall'Assessorato delle Politiche Sociali del Comune di Milano, il punteggio ha infatti visto premiare l'efficienza e la semplicità dei nuovi servizi finanziari tecnologici.

Satispay è risultato essere uno strumento particolarmente semplice e rapido, che consente di abbattere totalmente i costi di distribuzione e di trasferire ai cittadini l'intero valore dei fondi stanziati in modo immediato attraverso un vero e proprio borsellino elettronico all'interno dell'app. Già utilizzato da oltre 1 milione di persone, Satispay è un circuito alternativo alle carte di credito e debito efficiente, estremamente conveniente e sicuro.

Scaricabile da tutti i principali store, l'app – grazie all'importante lavoro di coordinamento e gestione dei dati svolto congiuntamente dal Comune e da Satispay – permette a tutti coloro che per ricevere il bonus sceglieranno questa opzione di usufruire immediatamente del contributo. Per farlo basterà effettuare il login inserendo il proprio numero di telefono e l'indirizzo e-mail e, senza neppure dover collegare il proprio conto corrente, i beneficiari potranno spendere il buono presso gli oltre 300 punti vendita di alimentari della città che aderiscono al circuito. Gran parte dei supermercati, ma anche molti piccoli esercenti, che possono essere facilmente identificati direttamente nell'app oltre che sul sito del Comune di Milano, attraverso una lista che viene giornalmente aggiornata con i nuovi punti vendita aderenti.

Peraltro, tra i punti a valore aggiunto di Satispay, figura la possibilità per gli esercenti di offrire agli utenti finali un rimborso sulla spesa effettuata, il cosiddetto Cashback, oltre che i servizi come l'ultimo nato "Consegna e Ritiro" che permette agli esercenti di ricevere gli ordini telefonicamente, richiedere e accettare i pagamenti tramite app, semplificando così le operazioni di ritiro e di consegna, non solo eliminando l'utilizzo del contante, ritenuto pericoloso anche dall'Organizzazione Mondiale della Sanità, ma anche senza dover avere alcun tipo di contatto con il POS.

Alberto Dalmasso, CEO di Satispay ha dichiarato: "Siamo davvero felici di poter supportare il Comune di Milano nell'attuazione delle urgenti misure di solidarietà rivolte a chi si è trovato in difficoltà a seguito dell'emergenza sanitaria da COVID-19. Chi sceglierà Satispay come strumento per la ricezione dei buoni spesa avrà la possibilità di spenderli in oltre trecento negozi di generi alimentari, tra cui panettieri, drogherie, macellerie, supermercati. La nostra piattaforma offrirà ai beneficiari dei buoni spesa il vantaggio di poter usufruire del contributo in maniera immediata, facile e intuitiva, sia nei tanti supermercati convenzionati della GDO, che sta dimostrando il suo ruolo centrale per la tenuta del Paese, che presso i piccoli esercenti particolarmente colpiti da questa crisi".

Aggiornamento ore 20:51 07/04/2020. Una rettifica: La gara è stata vinta da Soldo, Satispay è arrivato secondo. Il Comune di Milano dà a tutti la possibilità di scegliere tra le carte Soldo, utilizzabili ovunque, e l'app Satispay, per i negozi convenzionati.

Comunicato stampa Soldo: Milano, 8 aprile 2020 – È Soldo la prima società società partner del Comune di Milano per l'erogazione dei buoni spesa ideati dal governo per sostenere le famiglie in difficoltà economica a causa del Coronavirus. Insieme a Satispay, arrivata seconda nella gara indetta dal Comune, permetterà ai milanesi che otterranno i buoni di poter spendere digitalmente l'intero ammontare nei supermercati della città, senza alcun costo per Palazzo Marino.

Chi opterà per Soldo avrà una carta prepagata che sfrutta il circuito Mastercard, accettata ovunque, e che il Comune potrà abilitare solo per spese di prima necessità. Sono stringenti i requisiti per ottenere il buono spesa che varierà a seconda della grandezza del nucleo famigliare tra i 150 e i 350 euro al mese, da richiedere entro il 15 aprile: eligibili sono le famiglie residenti a Milano, monoreddito o prive di reddito, che vivono in affitto o pagano il mutuo per la prima casa, con una disponibilità sul conto corrente non superiore a 5mila euro al 31 marzo 2020. Inoltre, le famiglie devono aver avuto nel 2018 un reddito complessivo inferiore a 20mila euro o inferiore ai 40mila euro solo se hanno perso il lavoro a causa dell'emergenza sanitaria a dopo il primo febbraio 2020.

Si chiama infatti Soldo per il Coronavirus il progetto lanciato da Soldo, la società fintech che fornisce ad aziende ed enti una piattaforma per la gestione delle spese fatte dai dipendenti, che ha messo a disposizione, a canone zero, le carte Soldo per tutte le istituzioni e le imprese che in questo periodo stanno gestendo attività di supporto alla grande emergenza.

Tra i primi Comuni italiani ad aderire, dopo Milano, anche Sanremo e Ventimiglia in Liguria, Albano Laziale e Terracina nel Lazio, Roncà e Oppeano nel veronese e Dolianova in Sardegna. Ogni Comune potrà, dopo avere attivato un conto sulla piattaforma Soldo, richiedere e creare le proprie carte in modo autonomo, caricandole con somme personalizzate, in tempo reale e senza costi. Ogni carta potrà essere limitata nell'uso da regole definite e assegnate di volta in volta per consentirne l'utilizzo solo su specifiche categorie di esercenti (come supermercati/food, farmacie, etc.) liberamente scelti dalle famiglie, con massimali di spesa legati a specifici periodi (giornalieri, settimanali o mensili); ed essere ricaricata, bloccata e sbloccata in tempo reale.

Ai soggetti sopra menzionati, Soldo rende da subito disponibile personale dedicato per velocizzare la partenza e l'eventuale training a distanza, azzerando i canoni mensili, portandoli da 9 euro al mese a ZERO.

Le carte potranno essere etichettate con un testo unico con un numero progressivo, oppure intestate a singoli soggetti o avere altri identificativi (es. codice fiscale, o altro per facile identificazione).

Per saperne di più: sito ufficiale Soldo.

Quanto è interessante?
4
Milano sceglie Soldo e Satispay per la distribuzione dei buoni spesa - Aggiornata