I miner non comprano più schede video: NVIDIA costretta a tagliare gli ordini delle RTX 40

I miner non comprano più schede video: NVIDIA costretta a tagliare gli ordini delle RTX 40
di

Dopo aver visto le nuove specifiche tecniche delle RTX di serie 40, arriva dall'Asia una notizia che potrebbe scoraggiare i fan di NVIDIA dall'acquistare le nuove GPU al lancio. Pare infatti che NVIDIA abbia tagliato gli ordini delle RTX 40 presso TSMC, il che potrebbe rendere difficile accaparrarsi una scheda al day-one.

La notizia arriva da DigiTimes, che nelle scorse ore si è resa protagonista di un report del tutto analogo relativo alla riduzione degli ordini di iPhone 14 da parte di Apple presso TSMC. In effetti, il report legato a Cupertino spiegava che TSMC avrebbe visto contrarsi gli ordini di "tre clienti diversi", che a questo punto dovrebbero essere Apple, NVIDIA e una terza compagnia ancora sconosciuta (al momento si vocifera AMD, ma non ci sono altre conferme in merito).

Ad ogni modo, i problemi attraversati da NVIDIA sarebbero diversi da quelli che starebbe vivendo Apple con iPhone 14: come vi abbiamo spiegato nel nostro speciale sul futuro di NVIDIA e AMD al termine dello shortage di schede video, il mercato delle GPU ha subito un pronunciato rallentamento negli ultimi mesi, che ha generato un abbassamento generalizzato nei prezzi e un accumulo di scorte delle schede video di attuale generazione, creando una situazione opposta a quella che abbiamo vissuto tra il 2020 e il 2021.

Stando a DigiTimes, la causa principale della riduzione degli ordini delle RTX 40 da parte di NVIDIA sarebbe, oltre al rallentamento generalizzato del mercato, anche la fine del "mining boom" degli ultimi anni, legata al brusco calo delle criptovalute degli ultimi mesi. Il crollo delle vendite di GPU ai miner, che viene in realtà visto con favore dalla comunità dei videogiocatori, è stato secondo DigiTimes "estremamente rapido, aumentando le scorte di GPU dei rivenditori e spingendo NVIDIA e AMD a rivedere i propri piani. Inoltre, il gran numero di schede video di seconda mano rilasciate dai miner sul mercato, insieme alla domanda delle componenti per il gaming su PC in calo, hanno imposto ai produttori di riconsiderare le proprie strategie".

In particolare, NVIDIA vorrebbe ridurre le scorte di RTX 30 prima di rilasciare le sue schede grafiche di nuova generazione, il che potrebbe portare ad un posticipo del lancio delle RTX 40, oppure ad un loro rilascio in quantità limitate, in modo da tenere artificialmente elevato il rapporto tra domanda e offerta in attesa di azzerare le scorte delle schede di attuale generazione.

FONTE: WCCFTech
Quanto è interessante?
3