Miracolo di Natale: una tartaruga scontrosa appicca un incendio ma viene salvata

Miracolo di Natale: una tartaruga scontrosa appicca un incendio ma viene salvata
di

Questa non è la classica storia natalizia, anche se il lieto fine è avvenuto lo stesso: una tartaruga ha infatti appiccato un incendio nella casa dei suoi proprietari.

Campionesse di longevità e dalla memoria di ferro, le tartarughe sono tra gli animali più interessanti e studiati del nostro pianeta. Di certo il loro aspetto suscita tenerezza e venerazione, con i loro musetti rugosi e l’ingombrante guscio che si portano dietro, ma quella di oggi è la storia di una tartaruga di 45 anni che, nel giorno di Natale…ha appiccato un incendio. La questione più divertente è che essa è stata immortalata con una fotografia subito dopo essere stata salvata dalla Essex Fire Service e la sua curiosa espressione sembrava dire molte cose: un misto di fastidio e scontrosità, tanto da meritarsi, forse, l’epiteto di Grumpy Tortoise, in memoria del celeberrimo gatto. La vicenda è avvenuta a Great Dunmow, centro abitato dell'Essex, nel Regno Unito.

Sembra che la tartaruga abbia fatto cadere incidentalmente una lampada nella sua lettiera e che da lì sia scaturito l’incendio, fortunatamente domato subito senza danni a cose e persone anche grazie all'efficace sistema antincendio udito dai vicini. I vigili del fuoco hanno ironizzato che è meglio avere degli allarmi ben funzionanti se si vive con una tartaruga arrabbiata e, in effetti, il lieto fine è avvenuto proprio nel giorno di Natale. Insomma, longeve, intelligenti e anche fortunate. Ma scherzi a parte, questa parentesi tragicomica ha, ancora una volta, acceso i riflettori su questi brillanti (seppur flemmatici) animali, protagonisti degli studi di Darwin ed icone televisive.

Ricordiamo, infatti, come degli esperimenti abbiano fatto emergere la loro memoria di ferro, ovvero come le tartarughe siano in grado di imparare nuove abilità e riprodurle anche a distanza di anni e anni. Attualmente, la tartaruga più longeva ancora in vita si chiama Jonathan, ha 187 anni e vive sull’isola di Sant’Elena, alle Seychelles. Per non parlare di Alagba, la più vecchia tartaruga africana morta quest’anno all’età di 344 anni. Queste creature ci fanno riflettere ed emozionare, soprattutto quando ci troviamo a osservare i loro volti e quegli occhi che hanno visto epoche e cambiamenti che noi possiamo solo leggere nei libri di storia. Insomma, anch’esse sono veri e propri frammenti di storia da preservare il più possibile.

Quanto è interessante?
5