La misteriosa statua messicana con un copricapo molto simile ad uno in Star Wars

La misteriosa statua messicana con un copricapo molto simile ad uno in Star Wars
di

Secondo l'Istituto Nazionale d'Antropologia e Storia (INAH), a Veracruz, è stata ritrovata una statua calcarea di circa 500 anni fa. La sua peculiarità risiede nella forma: essa ha, infatti, le sembianze di una donna di 2 metri con un copricapo bizzarro, che alcuni hanno paragonato a quello dell'apprendista Jedi di Star Wars, Ahsoka Tano.

Gli elementi interessanti intorno a questo magnifico reperto non si limitano solo al suo aspetto esteriore, ma anche al luogo del ritrovamento. Infatti, è stato scoperto da dei contadini locali in un limoneto nella città di Veracruz.

La presenza di meravigliose decorazioni, raffiguranti gioielli e vestiti elaborati, è indice del fatto che la misteriosa persona replicata in pietra fosse un membro dell'élite. Maria Eugenia Maldonado Vite, un'archeologa dell'INAH, nonché una delle direttrici degli scavi che hanno riportato alla luce la statua, ipotizza che fosse più una governatrice, piuttosto che una divinità.

E' probabile che questa donna abbia governato tra il 1450 e il 1521 e, sulla base dello stile scultoreo, gli studiosi ipotizzano che facesse parte della della civiltà Huastec, una società pre-colombiana, stanziatasi lungo le coste del Golfo del Messico.

Se l'insieme di queste teorie fosse reale, allora si potrebbe confermare una tesi che gira da anni nel campo degli studi delle popolazioni precolombiane: le donne huasteche avevano un ruolo attivo nell'ambiente politico.

Il ritrovamento di questa raffigurazione calcarea ci può anche suggerire un pezzo della storia passata del paesino di Veracruz in cui è stata trovata: Hidalgo Amajac. Questo piccolo centro urbano, infatti, si trova in un punto centrale tra il sito archeologico azteco "Tuxpan" e il Castillo de Teayo, una struttura architettonica riconducibile proprio agli Huastec.

Hidalgo Amajac potrebbe essere stato un centro multi-culturale e un corrivai di scambi artistici, alimentari e ideologici.

La particolare attenzione ai dettagli nella scultura trovata in questo paesino riprende i ritratti divini della dea Tlazoltéotl, una divinità legata alla Terra e conosciuta anche per i suoi comportamenti profani legati alla sfera sessuale. Gli Huastechi la raffiguravano con tanti gioielli, come la statua trovata ad Amajac, e copricapi particolari.

Gli studiosi a Veracruz hanno dichiarato che continueranno con gli scavi intorno al limoneto e con le analisi del reperto in questione. L'unico ostacolo è presentato proprio dai proprietari del campo, che, momentaneamente, risultano come i legittimi possessori della statua e coloro che ne potranno decidere il futuro. L'INAH ha, infatti, cominciato a portare sul tavolo delle proposte per acquisirla.

Quanto è interessante?
5