Una misteriosa tomba a camera dell'Età del Bronzo è stata scoperta in Irlanda

Una misteriosa tomba a camera dell'Età del Bronzo è stata scoperta in Irlanda
di

Nella contea di Kerry (Munster, Irlanda) un team di archeologi ha confermato il ritrovamento di un'antichissima tomba a camera, con all'interno persino dei resti umani. Gli studiosi l'hanno definita come una sepoltura abbastanza inusuale, perché, all'apparenza, sembrerebbe risalire all'Età del Bronzo, ma in realtà cela degli elementi controversi.

La scoperta è avvenuta per caso e questo spiega il poco numero di informazioni che abbiamo per adesso. Sono stati dei semplici contadini a trovarla, durante dei normalissimi lavori d'espansione di una proprietà agricola che possedevano.

I proprietari, nel momento in cui si sono resi conto di aver trovato qualcosa di strano sottoterra, come una camera, hanno contattato immediatamente le autorità -in questo caso, il National Monuments Service irlandese e il museo nazionale. Queste, arrivate sul posto, mai si sarebbero aspettate di trovare una sepoltura così particolare e diversa dalle altre.

Ancora molti dati non sono stati rivelati all'opinione pubblica internazionale, ma, sulla base delle dichiarazioni lasciate dagli studiosi, sappiamo, per adesso, che teoricamente la tomba, secondo loro, potrebbe avere fino a 4000 anni d'età - quasi quanto Stonehenge. Tuttavia, nulla è momentaneamente certo.

Come ha spiegato Ronan Casey, portavoce del National Monuments Service, è stato necessario prelevare dei campioni da datare col carbonio-14, perché sono stati trovati degli elementi insoliti nel complesso sepolcrale, apparentemente molto più antichi della tomba stessa e quindi non risalenti all'Età del Bronzo.

Fra questi, per esempio, vi era un piccolo masso dalla forma ovale, molto levigato, di cui non si conosce nulla sullo scopo che avrebbe dovuto avere dentro la sepoltura - in particolare vicino le ossa di quella che una volta doveva essere una persona.

Inoltre, la divisione dello spazio della camera sepolcrale è molto diversa dalle altre numerose tombe dell'Età del Bronzo ritrovate tutte per l'intera contea di Kerry.

Non bisogna dimenticare nemmeno come gli antichi uomini del passato erano soliti posizionare le loro tombe. Tra il 3400 e il 600 a.C., in Irlanda, quest'ultime venivano orientate verso occidente, probabilmente per una qualche credenza legata ai moti della luna e dei corpi celesti. Tuttavia, vi erano delle eccezioni e la tomba di Kerry potrebbe essere una di queste, perché ancora è molto difficile comprendere del tutto la sua struttura e verso quale punto cardinale sia stata disposta.

A questo punto, sarà solo con delle analisi molto più dettagliate che tutti i dubbi potranno ricevere (forse) risposta. Fino a quel momento, possiamo solo aspettare e, nel frattempo, osservare come, dall'inizio del 2021, in Irlanda e nel Regno Unito siano già tornati alla luce diversi reperti antichi.

Quanto è interessante?
3