Un misterioso enigma della macchina di Anticitera è stato forse risolto

Un misterioso enigma della macchina di Anticitera è stato forse risolto
di

La macchina di Anticitera è un congegno meccanico datato tra il 250 e il 100 a.C. Questo antico dispositivo, proveniente dalla Grecia, è considerato il primo computer analogico al mondo ed è stato utilizzato per prevedere le posizioni del Sole, della Luna, dei pianeti e delle eclissi. Il suo funzionamento? Sembra essere stato (in parte) risolto.

Lo studio è stato pubblicato sulla rivista Scientific Reports e gli esperti hanno pubblicato un nuovo modello del funzionamento e del suo aspetto, sostenendo che si tratti della replica digitale più accurata della macchina di Anticitera. Poiché venne scoperto dopo un naufragio nel 1901, solo circa un terzo di questo incredibile dispositivo è sopravvissuto, diviso in 82 frammenti.

Ricostruirlo non è stato facile, poiché si tratta di un congegno che unisce archeologia, ingegneria, astronomia e matematica. Il dispositivo era realizzato in bronzo e consentiva all'utente di prevedere eventi astronomici utilizzando le fasi lunari, le posizioni dei pianeti e le eclissi utilizzando una complessa combinazione di ingranaggi.

Nel 2005, dopo aver effettuato una scansione a raggi X, gli esperti scoprirono migliaia di caratteri di testo. Le nuove osservazioni mostrano due numeri importanti: 462 anni e 442 anni; il ciclo apparente di Venere e Saturno dalla Terra. "Nulla in astronomia suggerisce che i greci trovarono il ciclo di 462 anni per Venere e il ciclo di 442 anni per Saturno", afferma Aris Dacanalis, membro del team di ricerca di UCL Antikythera.

Tale soluzione venne data da un approccio matematico del filosofo Parmenide, o almeno questo sappiamo da ciò che Platone racconta di lui in uno dei suoi dialoghi. Così il team è finalmente riuscito a trovare la connessione tra gli ingranaggi della macchina. Nonostante il lavoro sia in uno stato avanzato, serve ancora del tempo agli esperti, che sta forse progettando di creare effettivamente una nuova versione.

FONTE: iflscience
Quanto è interessante?
2
Rompicapi ed enigmiRompicapi ed enigmiRompicapi ed enigmiRompicapi ed enigmi