Un misterioso omicidio rivive in una grotta di Black Isle, nelle Highlands

Un misterioso omicidio rivive in una grotta di Black Isle, nelle Highlands
di

Nelle Highlands, in Scozia, in una piccola penisola nota con il nome di Black Isle, è stato trovato lo scheletro di un uomo, morto in maniera violenta, vissuto 1400 anni fa.

Il corpo venne collocato all’interno della grotta in una posizione strana e tutto lascia presagire che sia stato assassinato.

All’interno della grotta si trovava uno scheletro con le gambe messe in posizione strana e con un grosso buco sul cranio.

L’esame forense ha subito rivelato che la causa della morte provenisse da un arma che ha aperto sul cranio dell’uomo cinque gravi fratture.

Ad avvalorare l’ipotesi di un omicidio si è scoperto che i denti dello scheletro erano spezzati e la mascella slogata. Probabilmente l’uomo venne trapassato da parte a parte con una lama affilata fatta penetrare attraverso la parte anteriore del cranio mentre giaceva a terra.

L’uomo venne seppellito all’interno della grotta e le gambe furono posizionate in maniera strana: erano incrociate e tenute ferme e in posizione da pesanti pietre. La posizione delle gambe ed il luogo di sepoltura lasciano intendere una forte ritualità, una qualche pratica di passaggio dal mondo dei vivi a quello dei morti.

Altre analisi hanno rilevato che l’uomo visse tra il 430 e il 630 d.C. e che, al momento della morte, doveva avere circa trent’anni. Era particolarmente alto, circa 1,7 metri, con una corporatura possente e forte.

Nonostante la stazza non sono state trovate altre ferite sul corpo; si esclude fosse un combattente.

Altri studi hanno dimostrato che la dieta dell’uomo era decisamente carnivora e, intorno allo scheletro, sono state trovate delle ossa di animali. Da questi indizi si è capito che doveva essere una persona influente e ricca, forse un re o un principe.

Probabilmente l’uomo proveniva dal popolo dei Pitti, nome datogli dai Romani poiché essi avevano l’abitudine di dipingersi il corpo con colori sgargianti (da qui il nome Picti che vuol dire “persone dipinte”).

I Pitti erano gli antichi abitanti della Scozia e di questo popolo si sa poco e nulla. Non hanno infatti lasciato documenti scritti e tutto ciò che è noto proviene da fonti di altri popoli.

Quanto è interessante?
5
Un misterioso omicidio rivive in una grotta di Black Isle, nelle Highlands