Il MIT ha usato l'intelligenza artificiale per rendere il basilico più gustoso

Il MIT ha usato l'intelligenza artificiale per rendere il basilico più gustoso
di

La tecnologia al servizio dell'agricoltura. Uno studio condotto dal Media Lab del MIT insieme all'Università del Texas ad Austin, allo scopo di capire come migliorare ed automatizzare l'agricoltura, ha portato alla luce alcuni strumenti di ottimizzazione dei metaboliti delle piante attraverso la modellazione surrogata.

Alla fine della sperimentazione, è stato creato un modello di "agricoltura cibernetica idroelettrica ottimizzata per l'apprendimento automatico che ha creato una pianta con sapori più robusti".

Lo studio, pubblicato da PLOS ONE, aveva l'obiettivo di creare un ambiente di crescita in grado di portare ad un aumento del sapore del basilico. E' chiaro che per raggiungere l'obiettivo sono state prese in considerazione diverse variabili: tipo di suolo, caratteristiche della pianta, frequenza e volume dell'irrigazione, illuminazione ed un risultato misurabile: la concentrazione di molecole che producono il sapore.

Come si legge nel rapporto completo, l'utilizzo di un algoritmo di apprendimento automatico, creato ad hoc per il basilico, ha reso la pianta "più gustosa", senza effettuare alcuna modifica al DNA della stessa. Si tratta del primo passo della così detta cyber-agricolture, attraverso cui i ricercatori mirano ad aumentare le proprietà di alcune piante e quindi aiutare le coltivazioni ad adattarsi ai cambiamenti climatici.

La coltivazione del basilico sarebbe stata effettuata in alcune fattorie verticali, in cui le piantagioni sono state sottoposte a condizioni controllate periodicamente. Successivamente, tutte le informazioni sono state elaborate dall'intelligenza artificiale che, valutando milioni di combinazione, è riuscita a capire che per ottenere un sapore più forte era necessaria un'esposizione alla luce continuata per 24 ore al giorno, sette giorni su sette.

Il basilico, secondo il team di ricerca, rappresenta solo un punto di partenza ed in futuro potrebbe utilizzare lo stesso software per altri scopi.

FONTE: techcrunch
Quanto è interessante?
3
Il MIT ha usato l'intelligenza artificiale per rendere il basilico più gustoso