Per quale motivo i denti sono così sensibili al dolore?

Per quale motivo i denti sono così sensibili al dolore?
di

La nostra concezione di dolore cambia da persona a persona. Tuttavia, uno dei dolori più comuni e fastidiosi a cui possiamo incorrere è, senza alcun dubbio, quello ai denti. Se servono "solo" a masticare, perché provano dolore? Un dentista, prova a dare una spiegazione a LiveScience.

Il dolore ai denti è un meccanismo di difesa che ci assicura che quando qualcosa viene danneggiato, noteremo e faremo qualcosa al riguardo, afferma Julius Manz, direttore del programma di igiene dentale presso il San Juan College di Farmington, New Mexico, e portavoce dell'American Dental Association.

"Se mangi qualcosa di troppo caldo o mastichi qualcosa di troppo freddo, o se il dente è usurato abbastanza, tutte queste cose causano dolore, e quindi il dolore fa sì che la persona non usi quel dente per provare per proteggerlo. Si tratta di un meccanismo protettivo", afferma Manz a Live Science. Se i nostri preziosi strumenti per la masticazione non avvertissero dolore, potremmo continuare ad utilizzarli anche quando sono danneggiati, rompendoli ancora più. Per gli adulti questo è un problema visto che, come ben sappiamo, non ricrescono più.

Come spiega Manz, i denti hanno tre strati: solo quello più interno, chiamato polpa e che contiene sia i vasi sanguigni che i nervi, può far male. Il dolore è l'unica sensazione a cui i nervi della polpa rispondono. La dentina, lo strato intermedio, è "viva" ma non ha nervi; quest'ultima contiene fluidi che si muovono e che la polpa riesce a sentire. Il terzo strato più esterno è, invece, il duro smalto bianco che non è in grado di avvertire nulla.

Sebbene sia l'unica parte del dente contenente nervi, la polpa non è l'unica parte in grado di sentire dolore. Anche il legamento parodontale, che attacca il dente all'osso mascellare e rileva il posizionamento durante la masticazione, può avvertire dolore. Capire da dove provenga il fastidio, aggiunge infine Manz, è una delle sfide dell'essere un dentista.

Quanto è interessante?
2