Perché in Inghilterra le auto circolano a sinistra?

Perché in Inghilterra le auto circolano a sinistra?
di

La domanda sorge spontanea: perché in alcuni paesi del mondo le auto circolano dal lato sinistro della strada? Ebbene le motivazioni sarebbero da imputare sia a fattori storici che ingegneristici.

Iniziando dalle motivazioni storiche, le origini della guida a sinistra risalgono all’epoca medioevale, quando papa Bonifacio VIII nel 1300 d.C. dichiarò che tutti i pellegrini che si recavano a Roma dovessero percorrere il lato sinistro della strada. Rafforzando contemporaneamente l’abitudine già diffusa tra la popolazione di cavalcare tenendo la sinistra, allo scopo di utilizzare più agevolmente la spada con la mano destra per difendersi da eventuali aggressioni.

Successivamente, lo sviluppo di mezzi di trasporto più ingombranti portò a concepire la guida sul lato destro della strada, promuovendo la maggiore manovrabilità che questo comportava durante la circolazione cittadina. Poi, grazie alla Rivoluzione francese, Robespierre impose a tutti i cittadini di iniziare a circolare dal lato destro della strada, in segno di sfida alla Chiesa cattolica e agli aristocratici che avevano mantenuto il diritto di circolare sulla sinistra. Pochi anni dopo, Napoleone, allargò tale usanza in quasi tutti i Paesi occupati dalle sue armate.

Passando al punto di vista strettamente meccanico, bisogna fare riferimento all’assemblaggio delle prime autovetture, dove il freno a mano veniva inizialmente posizionato all’esterno del lato destro del telaio, richiedendo il conseguente posizionamento della postazione di guida del conducente. Tuttavia, col progredire dell’ingegneria meccanica, il freno a mano venne inserito dentro lo stesso abitacolo, in posizione centrale, consentendo di implementare la posizione di guida sulla sinistra.

Oggigiorno la percentuale di paesi caratterizzati dalla circolazione a sinistra è inferiore al 35%, tra questi si possono annoverare il Regno Unito, l’India, l’Australia, il Sud Africa e il Giappone.

Quanto è interessante?
6