Moto X: lo smartphone Motorola sarà sempre in ascolto dei nostri comandi

di

Ormai il Moto X è realtà. Le numerose indiscrezioni che emergono quotidianamente in rete, insieme ad immagini e video del nuovo smartphone Motorola, ne fanno già uno dei dispositivi più intriganti del (futuro) mercato. Quest'oggi, grazie ad un filmato "sfuggito" alla canadese Rogers, è possibile parlare di una funzionalità software molto interessante: "l'ascolto passivo". Il Moto X infatti, seppur in standby, sarà sempre in ascolto, attivandosi immediatamente al suono della/e parola/e magiche stabilita/e dall'utente. Nel filmato che vedete in calce, ad esempio, al suono di "Ok Google Now" + comando, il Moto X si è "svegliato" e ha eseguito l'operazione richiesta, senza il bisogno di aver premuto alcun tasto, come accade con Siri, l'assistente vocale di Apple. Una funzione simile è presente anche nei Google Glass. Inoltre, la frase per l'attivazione può essere personalizzata a piacimento.

Altre due novità emerse dal video sono l'aggiornamento attivo e la modalità veloce di attivazione e scatto dalla fotocamera. Per quanto riguarda la prima, sembra che lo schermo del Moto X si accenda appena ci sia una notifica in attesa, evitando di far illuminare continuamente il led rosso. In questo modo non bisognerà disattivare la lockscreen per intervenire direttamente sull'attività da compiere. La seconda invece, consiste nell'attivazione della fotocamera con un leggero movimento del polso e lo scatto di una foto premendo un punto qualsiasi dello schermo. In questo modo, dovunque ci troviamo, riprendere una scena all'improvviso sarà molto facile. Non ci resta che attendere il lancio del Moto X, che secondo i rumor più recenti, dovrebbe avvenire ad agosto.

Quanto è interessante?
0