Mozilla ora venderà abbonamenti per un servizio di VPN

Mozilla ora venderà abbonamenti per un servizio di VPN
INFORMAZIONI SCHEDA
di

Ossessione privacy: Mozilla rafforza la sua reputazione di browser per gli amanti della riservatezza fornendo, per un primo momento a soli pochi utenti, la possibilità di abbonarsi ai servizi di Virtual Private Network di ProtonVPN direttamente tramite il browser. Tutto quello che c'è da sapere.

Mozilla ha detto di aver scelto ProtonVPN per questa partnership per due motivi: è trasparente, e ha policy di detenzione dei dati estremamente rigorose (a beneficio degli utenti, e un po' meno delle autorità inquirenti).

ProtonVPN è affidabile? Il sito VPN Mentor, una delle più importanti community online dedicate ai VPN, le dà una valutazione di 4.3/5. Buona la velocità del servizio, così come la sua affidabilità: ProtonVPN utilizza solo due protocolli di Open VPN, coprendo il traffico internet con crittografia AES-256, e lo scambio delle key con crittografia RSA a 2048-bit —spiega l'utente (ed ex ingegnere di Google) Ariel Hochstadt sul sito. ProtonVPN fa inoltre affidamento su una tecnologia proprietaria chiamata Secure Core: prima di arrivare sulla rete di Proton, il traffico viene distribuito su diversi sever, tutti locati in Paesi con leggi sulla privacy molto rigide. É una forte garanzia per gli utenti, significa che si sta navigando in un Paese oppressivo, in caso di indagini e richieste di dati, ProtonVPN non può che rispondere facendo spallucce e rimandare ai dati custoditi in Paesi che non prevedono un obbligo di collaborazione, o non impongono ai servizi di VPN di detenere i dati degli utenti per un largo lasso di tempo.

In definitiva ProtonVPN si posiziona al sedicesimo posto nella classifica di VPN Mentor, penalizzata in parte da un prezzo meno competitivo rispetto ad altre soluzioni.

Ma il prezzo viene in parte ridotto grazie alla partner con Mozilla: acquistandolo tramite il browser il servizio offerto da ProtonVPN può essere acquistato a 10$ al mese, contro i 12$ che costerebbe normalmente. Se la prima fase di testing avrà successo, l'offerta sarà estesa agli oltre 300 milioni di utenti che hanno scelto Firefox come proprio browser.

E chi sa, in futuro Firefox potrebbe integrare altri servizi e pacchetti, trovando un modo per finanziarsi in modo più robusto.

Quanto è interessante?
3
Mozilla ora venderà abbonamenti per un servizio di VPN