MTT S80, la GPU cinese a 12 nanometri fa tremare NVIDIA e AMD?

MTT S80, la GPU cinese a 12 nanometri fa tremare NVIDIA e AMD?
di

"Dalla Cina con furore" arriva la nuova MTT S80, una scheda video con target "il gaming in Ultra HD", corazzata a dovere per tenere testa nella fascia media e che potrebbe rappresentare un ulteriore tassello nel mercato globale, dopo l'ingresso trionfale di Intel con le sue ARC.

La nuova S80 (Chinxiao) è stata presentata agli inizi di novembre 2022, con l'inizio dei preorder partito già l'11 dello stesso mese. Si tratta di una scheda video prodotta da Moore Threads, con architettura proprietaria MUSA costruita intorno a un nodo a 12 nanometri che dovrebbe strizzare l'occhio a Turing.

La compagnia aveva già lavorato in questo settore con la sua architettura MUSA-Sudi senza impressionare più di tanto, ma quest'anno siamo di fronte a un balzo in avanti di cinque fattori. Con un moltiplicatore delle performance fra 3 e 5x in DirectX e OpenGL, in effetti, le cose iniziano a farsi davvero interessanti, soprattutto per l'utenza.

Curiosamente, i primi preorder prevedono l'acquisto in bundle con una scheda madre Asus TUF Gaming B660M-Plus D4, per un totale di circa 400 euro. La sola scheda video, al netto del prezzo della B660, si aggirerebbe intorno ai 270 euro, tutto sommato ben inquadrata nel segmento di riferimento, se non si considerano i prezzi stracciati delle schede video vendute al mercato in Vietnam.

La scheda video, infatti, sfoggia 4096 Core FP32, con una potenza nominale di oltre 14 TFLOPS in precisione singola, magari non ancora all'altezza delle migliori opzioni del duo rossoverde, ma sicuramente una valida alternativa per eSport e configurazioni midrange senza necessità di Ray Tracing.

Il suo lancio la rende, oltretutto, la prima scheda video PCIe Gen5 in commercio e in grado di sfruttare pienamente il nuovo standard. La memoria, invece, è da 16 GB, di tipo GDDR6 e su bus a 256-bit.

Per un giudizio definitivo occorrerà attendere le reali prove sul campo, ma ricordiamo che di recente in rete è spuntata anche una curiosa RTX 3070 TiM, che altro non è che una 3070 Ti in versione Mobility convertita per desktop.

FONTE: videocardz
Quanto è interessante?
5
MTT S80, la GPU cinese a 12 nanometri fa tremare NVIDIA e AMD?