Multe false con QR Code: l'incredibile truffa che ha fatto capolino a Milano

Multe false con QR Code: l'incredibile truffa che ha fatto capolino a Milano
di

Delle truffe basate sui QR Code abbiamo parlato proprio qualche settimana fa su queste pagine. Tuttavia, la notizia che arriva da Milano ha per certi versi dell’incredibile perchè i truffatori hanno iniziato a lasciare delle multe fake sul parabrezza di diverse vetture, con tanto di QR Code da inquadrare per pagare.

La notizia ha immediatamente fatto il giro del web ed è stata ripresa dai media nazionali. Sul foglietto, appositamente infilato nei tergicristalli, si legge che la contravvenzione è legata ad un “parcheggio errato”, ed al suo interno è presente un QR Code che a detta dei truffatori può essere inquadrato per pagare immediatamente la multa e quindi risparmiare qualche Euro, come previsto dalla legge. Peccato però che i soldi non finiscano effettivamente nelle tasche del Comune, ma in quelli dei truffatori in quanto le multe sono fasulle.

La Polizia a tal proposito ha avvertito i cittadini di prestare attenzione in quanto i verbali sono contraffatti. I segnali a cui prestare attenzione sono diversi: si va dalla data, visto che su alcune sarebbe presente la data del “29 Novembre 2024”, ovvero tra un anno, all’importo. Sulle multe fasulle il divieto di sosta viene multato per 25 Euro, lo stesso importo che si deve pagare in caso di pagamento entro 5 giorni. Facendo due calcoli, i conti non tornano. Infine, le multe già da diverso tempo non vengono inserite sul parabrezza ma notificate via PEC o via Posta a casa.