INFORMAZIONI SCHEDA
di

La NASA ha voluto celebrare, tramite il video presente in apertura, la scoperta del 4000esimo pianeta al di fuori del nostro sistema solare, un traguardo impressionante se si conta che prima del 1992 non ne era stato identificato nessuno.

Il filmato è stato creato dai gestori del progetto System Sounds, che hanno utilizzato i dati della NASA per generare il video-collage che mostra le scoperte in ordine cronologico a partire dal primo rilevamento confermato di 27 anni fa.

Gran parte del lavoro è stato eseguito dal telescopio spaziale Kepler, ora in pensione, che ha trascorso quasi un decennio in orbita attorno al Sole per scrutare lo spazio profondo nel tentativo di fare luce su molti dei misteri del nostro sistema solare. Gli effetti delle scoperte sono tangibili nel filmato, e mostrano come Kepler abbia dato un contributo importante nel raggiungimento dell'obiettivo.

Kepler infatti ha scoperto diverse migliaia di pianeti extrasolari in una singola regione, mentre TESS (Transiting Exoplanet Survey Satellite) dallo scorso anno sta esplorando un'area molto più ampia nell'ambito di una missione che dovrebbe portare alla scoperta di 20.000 esopianeti in un paio d'anni.

TESS infatti utilizza quattro telescopi grandangolari ed alcuni rilevatori per eseguire la sua ricerca, e trasmette i dati alla Terra ogni due settimane.

FONTE: D-T
Quanto è interessante?
5