NASA, ecco come verrà portato un 'pezzo' di Marte sulla Terra

NASA, ecco come verrà portato un 'pezzo' di Marte sulla Terra
INFORMAZIONI SCHEDA
di

I piani della NASA relativi a Marte sono ormai molto chiari e già da tempo abbiamo delle foto scattate direttamente dal Pianeta Rosso tramite InSight e Curiosity. Tuttavia, la NASA sta pianificando di fare un ulteriore passo: portare un "pezzo" di Marte sulla Terra.

In particolare, stando anche a quanto riportato da TechCrunch, l'Agenzia Spaziale vuole raccogliere dei campioni e portarli sul nostro Pianeta. Per fare questo, però, la NASA deve pianificare un "viaggio di ritorno" piuttosto complesso. Nel corso degli anni, sono in molti ad essersi chiesti come potrebbe fare l'Agenzia Spaziale per portare a termine questa missione.

Ebbene, finalmente abbiamo una prima risposta. Infatti, il capo scienziato del progetto ha rivelato alcuni dettagli interessanti durante un meeting virtuale con Nature. Stando a quanto riportato da quest'ultima rivista, la prima parte del piano si basa sul rover Perseverance, che dovrebbe essere lanciato a luglio 2020 e ha appena visto il concludersi delle votazioni pubbliche per decretare il suo nome.

Il succitato rover avrà il compito di effettuare l'estrazione dei primi campioni, dato che disporrà degli strumenti necessari, dal trapano alle 30 provette utili per conservare i "pezzi" di Marte. I problemi principali arriveranno nella fase successiva: la NASA pianifica di far atterrare sul Pianeta Rosso un secondo veicolo tra il 2026 e il 2028, facendolo atterrare in una posizione vicina a quella di Perseverance.

Il rover lanciato tra il 2026 e il 2028 avrà il compito di raccogliere le provette di Perseverance e portarle al "razzo di ritorno", che decollerà dalla superficie di Marte. In parole povere, la NASA sta pianificando il primo decollo della storia a partire dal Pianeta Rosso.

Non è finita qui: a quel punto, un terzo veicolo spaziale, posizionato nelle vicinanze, avrà il compito di sincronizzarsi con il razzo per recuperare i campioni e portarli correttamente sulla Terra. Se tutto andrà come pianificato, i "pezzi" di Marte dovrebbero arrivare sul nostro Pianeta nel 2031.

Non aspettatevi, tuttavia, che si tratterà di una missione semplice: "Questo non è affatto un compito semplice. [...] Ma abbiamo semplificato la missione il più possibile", ha dichiarato Jim Watzin, capo del programma di esplorazione Mars della NASA. L'Agenzia Spaziale riuscirà nel suo ambizioso piano? Staremo a vedere.

Se siete interessati all'argomento, vi consigliamo di consultare il nostro approfondimento su Perseverance.

FONTE: TechCrunch
Quanto è interessante?
4
NASA, ecco come verrà portato un 'pezzo' di Marte sulla Terra