La NASA includerà un iPad nella missione Artemis 1: c'entra Amazon Alexa

La NASA includerà un iPad nella missione Artemis 1: c'entra Amazon Alexa
INFORMAZIONI SCHEDA
di

Siamo vicini al lancio dell'attesa missione Artemis 1, che rappresenterà la prima grande prova verso il ritorno dell'uomo sulla Luna. Questa volta si procederà senza equipaggio, ma a bordo dello Space Launch System ci sarà un iPad.

Il motivo, stando a quanto riportato da 9to5Mac, è che all'interno del veicolo spaziale Orion verranno effettuati test relativi all'assistente vocale Amazon Alexa. Qual è l'obiettivo? Dimostrare che i comandi vocali potrebbero migliorare la permanenza degli astronauti nello Spazio, offrendo rapidamente informazioni legate, ad esempio, all'orientamento del veicolo spaziale.

Il sistema, realizzato in collaborazione anche con NASA e Lockheed Martin, si chiama Callisto. Nella zona centrale della console di Orion ci saranno dunque un tablet e hardware personalizzato per l'occasione. Si sfrutterà il servizio di videoconferenze WebEx per trasmettere audio e video dal Mission Control Center, passando poi per Alexa per ottenere una risposta all'audio trasmesso. In che modo può avvenire tutto ciò? Mediante la Deep Space Network della NASA e un database relativo al veicolo spaziale.

Ci apprestiamo insomma a vedere una conversazione spaziale con Alexa. L'esperimento Callisto risulta sicuramente interessante, anche se ricordiamo che l'obiettivo principale di Artemis 1 è quello di dimostrare che si hanno a disposizione tutte le tecnologie per tornare sulla Luna con equipaggio umano. Mentre il lancio di Artemis 1 dovrebbe avvenire a breve, ovvero nella giornata del 29 agosto 2022, Artemis 2, che dovrebbe rappresentare la prima missione con equipaggio, è prevista per il 2024.

FONTE: 9to5Mac
Quanto è interessante?
3
La NASA includerà un iPad nella missione Artemis 1: c'entra Amazon Alexa