La NASA ha intenzione di esplorare il lato "nascosto" della Luna

La NASA ha intenzione di esplorare il lato 'nascosto' della Luna
di

Attualmente solamente la Cina è sbarcata con successo nel lato nascosto della Luna, e la sua missione, chiamata Chang'e-4 e iniziata nel 2019, sta continuando ad esplorare le lande sperdute del nostro satellite. Adesso, anche la NASA ha intenzione di farlo, sbarcando sul lato opposto della Luna per la prima volta come parte del programma Artemis.

L'agenzia spaziale americana, infatti, per la sua iniziativa Commercial Lunar Payload Services (CLPS) ha selezionato tre nuovi payload scientifici e, due di questi, includono sonde e strumenti di ricerca per studiare la parte "oscura" del nostro satellite. Tutte queste proposto fanno parte del programma Payloads and Research Investigations on the Surface of the Moon (PRISM).

"Con ogni nuova selezione di PRISM, svilupperemo le nostre capacità per consentire una scienza più grande e migliore, così da dimostrare la tecnologia che ci aiuterà a spianare la strada per il ritorno degli astronauti sulla Luna attraverso il programma Artemis”, ha dichiarato Joel Kearns, vice amministratore associato per le missioni scientifiche della NASA.

L'obiettivo è atterrare all'interno di un grande cratere da impatto sul lato opposto della Luna noto come Schrödinger. I carichi scientifici misureranno l'attività sismica della regione e misureranno i dati sul flusso di calore interno della Luna. Insomma, sicuramente una grande opportunità per studiare ancora una volta il nostro satellite.

FONTE: engadget
Quanto è interessante?
2