NASA lancia una sfida per creare il WC perfetto da portare sulla Luna

NASA lancia una sfida per creare il WC perfetto da portare sulla Luna
INFORMAZIONI SCHEDA
di

La NASA ha ufficialmente avviato la Lunar Loo Challenge, una competizione in collaborazione con HeroX aperta a tutti in cui si dovrà creare il migliore WC da portare sulla Luna in occasione di Artemis, ovvero per il prossimo grande viaggio nel 2024.

L’agenzia spaziale statunitense ha invitato designers e, in generale, la “community mondiale di innovatori” a ideare e creare dei concept per un gabinetto utilizzabile nello spazio e sulla Luna. Esistono già dei WC utilizzati nella Stazione Spaziale Internazionale, ma funzionano soltanto in microgravità e quindi non sul suolo lunare.

La Lunar Loo Challenge è stata avviata dal NASA’s Human Landing System Program e dal NASA Tournament Lab Team, e durerà otto settimane. I requisiti necessari per far rientrare i progetti nella competizione sono: funzionamento a zero-g e con gravità lunare, basso consumo d’energia (meno di 70W), volume e massa ridotti (meno di 15kg con gravità terrestre), rumore inferiore a 60 dB, facilità nella pulizia e gestione dei rifiuti ottimizzata.

L’obiettivo della sfida, che segue in realtà la precedente “Space Poop Challenge” del 2016, è quello di pensare al futuro delle missioni spaziali garantendo il prima possibile la disponibilità di strumenti come questo, apparentemente banali ma importanti per ogni astronauta.

Il project manager addetto alla Lunar Loo Challenge, Mike Interbartolo, ha infatti affermato che questa iniziativa è necessaria per “non dimenticarsi delle necessità dei nostri astronauti” e per offrire una presenza sostenibile sulla Luna e magari, in futuro, su Marte. Ma di quest’ultima missione si parlerà nel 2030.

I tre design più interessanti e, ovviamente, perfettamente funzionanti verranno premiati con un montepremi complessivo di $35000 e i loro creatori potranno parlarne assieme agli ingegneri della NASA, i quali daranno ai vincitori la possibilità quindi di far parte di Artemis. Ai tre migliori designers under-18 verranno invece dati certificati e merchandise ufficiali NASA per l’occasione, oltre che riconoscimento pubblico.

FONTE: The Verge
Quanto è interessante?
3