La NASA contro gli NFT: "vietato usare le nostre immagini e loghi per i Token"

La NASA contro gli NFT: 'vietato usare le nostre immagini e loghi per i Token'
INFORMAZIONI SCHEDA
di

Gli NFT sono la moda crypto del momento ma, come notato da molti, la NASA, pur essendo all'avanguardia su tutto quanto concerne la tecnologia, ha deciso di non cavalcarla. L'Agenzia Spaziale Americana ha fatto il punto sulla situazione con un documento pubblico.

Come ripotato da Slashgear, infatti, la NASA ha chiarito che le sue immagini non sono protette da copyright, ciò vuol dire che possono essere utilizzate da chiunque per vari scopi: da quelli educativi all'intrattenimento per i social e piattaforme come YouTube e TikTok.

Per tale ragione, spiega la NASA, proprio a causa della sua natura free, non ha senso creare prodotti sotto forma di NFT.

I Token Non Fungibili, come abbiamo avuto modo di spiegare, sono contratti digitali registrati su blockchain che stabiliscono la proprietà unica di un determinato asset. La NASA non vuole che le sue immagini vengano utilizzati per questi scopi e nelle linee guida aggiornate spiega che "è illegale rivendicare falsamente il copyright o altri diritti sul materiale della NASA".

Ma non è tutto, perchè la NASA ha sottolineato che non desidera che i suoi loghi o qualsiasi altro materiale ad essa collegato venga utilizzato negli NFT. "La NASA non sta approvando alcuna applicazione di merchandising che coinvolga token non fungibili (NFT), poiché non sono coerenti con le categorie di prodotti per cui l'Agenzia ha approvato la commercializzazione. Inoltre, come affermato nelle linee guida, la NASA non desidera che le sue immagini vengano utilizzate in connessione con gli NFT" si legge nelle nuove linee guida in cui la NASA disapprova esplicitamente l'uso dei suoi loghi anche su altre categorie di prodotti tra cui alcool, cibo, cosmetici, tabacco, biancheria intima e prodotti tech.

FONTE: Slashgear
Quanto è interessante?
6