La NASA ci offre nuovi dettagli sulla futura sostenibilità della superficie lunare

La NASA ci offre nuovi dettagli sulla futura sostenibilità della superficie lunare
di

La NASA ha intenzione di mandare gli umani sulla Luna nell'ambito del programma Artemis. Il tutto dovrebbe verificarsi nel 2024; tuttavia, prima che ciò accada devono essere realizzate infrastrutture per supportare una presenza sostenibile a lungo termine.

Obiettivo del programma Artemis è quello di consentire all'umanità di esplorare la Luna come mai prima d'ora e prepararsi per una futura missione con equipaggio su Marte. Il programma per il ritorno sulla Luna, infatti, testerà (e perfezionerà) la tecnologia che verrà utilizzata successivamente sul Pianeta Rosso nel - teoricamente - 2033.

Sulla superficie del nostro satellite, l'elemento centrale della missione sarà la mobilità per consentire agli astronauti di esplorare la Luna e condurre ulteriori esperimenti scientifici. Gli astronauti utilizzeranno un veicolo per muoversi tra le varie zone (la missione include anche una struttura sulla superficie del satellite in grado di ospitare fino a quattro persone).

I rover per la missione, inoltre, dovrebbero essere dotati di strumenti in grado di generare informazioni sulla disponibilità e l'estrazione di risorse come ossigeno e acqua. Il piano prevede anche la costruzione di un gateway lunare; quell'avamposto in orbita fungerà da centro di comando e controllo per le spedizioni di superficie, nonché da ufficio e "casa" per gli astronauti.

Insomma, la teoria c'è tutta, staremo vedere cosa verrà messo in pratica.

FONTE: slashgear
Quanto è interessante?
2
La NASA ci offre nuovi dettagli sulla futura sostenibilità della superficie lunare