NASA: il primo volo della storia verso il Sole avverrà a Luglio

di

La Parker Solar Probe della NASA, ovvero la prima missione dell'umanità sul Sole, entra nella fase calda che prevede i preparativi finali in vista del lancio, previsto per il mese di Luglio. Secondo quanto affermato dall'agenzia spaziale americana, il lancio sarà effettuato dal Launch Complex-37 presso il Kennedy Space Center della NASA.

La finestra di lancio di due ore si aprirà alle 4 del mattino e si ripeterà dal 31 Luglio ogni giorno fino al 19 Agosto.

Dopo il lancio, la Parker Solar Probe orbiterà direttamente attraverso l'atmosfera solare (la così detta corona), la parte più vicina alla superficie della nostra stella. L'obiettivo della missione, al netto di eventuali problemi legati alle radiazioni ed alla temperatura, è quello di ottenere quante più informazioni possibili su ciò che guida il vento solare, il flusso costante di materiale dal Sole che plasma le atmosfere planetarie e influenza il meteo dello spazio vicino alla Terra.

La sonda nel corso dei mesi precedenti al lancio continuerà ad essere testata, dopo di che passerà alla fase dell'assemblaggio di finale e la terza fase, che prevede l'accoppiamento al veicolo di lancio Delta IV Heavy.

"E' il secondo volo più importante della storia della Parker Solar Probe. Siamo entusiasti di essere in Florida per continuare i lavori precedenti al lancio sulla navicella spaziale" ha affermato Andy Driesman, il project manager della Parker Solar Probe al Johns Hopkins Applied Physics Laboratory del Maryland.

Nei prossimi mesi, il veicolo spaziale sarà sottoposto ad una vasta gamma di test, mentre appena prima di essere alimentato, verrà installato uno degli elementi più importanti: il sistema di protezione termico. Quest'ultimo è caratterizzato dalla rivoluzionaria tecnologia che consentirà alla Parker Solar Probe di sopravvivere alle temperatura nella corona del Sole.

La missione durerà sette anni, ed è già descritta dalla NASA come una pietra miliare. Durante questo lasso di tempo, la sonda esplorerà l'atmosfera esterna del Sole e farà delle osservazioni critiche per rispondere a domande vecchie ormai diversi decenni sulla fisica delle stelle.

I dati saranno anche utili per migliorare le previsioni delle principali eruzioni solari e gli eventi meteorologici spaziali che hanno un impatto anche sulla Terra, così come su satelliti e gli astronauti nello spazio

FONTE: NDTV
Quanto è interessante?
7

Gli ultimi Smartphone, TV 4K o gli accessori più GEEK li trovate in offerta su Amazon.it