La NASA testa un razzo di nuova generazione: l'uomo tornerà sulla Luna nel 2024?

La NASA testa un razzo di nuova generazione: l'uomo tornerà sulla Luna nel 2024?
INFORMAZIONI SCHEDA
di

Gli ultimi mesi non sono stati "spaziali" per la NASA, che si è trovata a fronteggiare i problemi ai pannelli solari della sonda Lucy e la riprogrammazione delle sue missioni lunari. Nonostante ciò, alcuni risultati potrebbero essere in arrivo per l'agenzia americana, che nel 2022 potrebbe testare il primo razzo di "nuova generazione".

Il nome del razzo sarà Space Launch System (SLS), e sarà uno dei punti di partenza delle missioni sulla Luna che verranno portate avanti nei prossimi anni. Il primo test di SLS avverrà a febbraio 2022 e, in caso di successo, permetterà alla NASA di inviare entro il 2024 alcuni astronauti sul nostro satellite. SLS, comunque, è ancora in fase sperimentale, e secondo l'agenzia spaziale saranno necessari numerosi test in laboratorio prima di un volo di prova.

A far ben sperare gli appassionati vi è stato di recente lo spostamento di SLS al Kennedy Space Center di Cape Canaveral, in Florida, che secondo alcuni sarebbe un segno del fatto che il razzo sia ormai quasi pronto. Il razzo è alto 322 piedi, poco meno di 100 metri, con un'altezza appena più alta della Statua della Libertà.

In cima al razzo sarà posta la capsula per l'equipaggio Orion, che è stata sviluppata per le esplorazioni nello spazio profondo. Durante il primo volo di prova, comunque, nella capsula non saranno presenti esseri umani, e SLS si limiterà a lanciare Orion nell'orbita lunare, con un viaggio che dovrebbe durare dalle quattro alle sei settimane.

Il volo si chiamerà Artemis I, e lancerà il programma Artemis della NASA e del Governo americano: se avrà successo seguirà immediatamente Artemis II, che invierà alcuni astronauti statunitensi in una traiettoria del tutto simile a quella di Artemis I attorno all'orbita della Luna.

Secondo il direttore della NASA Bill Nelson, un nuovo allunaggio "sarà difficile e sarà una sfida, ma è ancora programmato per il 2024": benché molti mettano in dubbio la capacità dell'agenzia di tornare sulla Luna nel giro di due o tre anni, quest'ultima crede di poter riuscire nell'impresa, grazie anche alle collaborazioni con aziende private come Blue Origin e Virgin Galactic.

FONTE: The Verge
Quanto è interessante?
4
La NASA testa un razzo di nuova generazione: l'uomo tornerà sulla Luna nel 2024?