di

La NASA ha costruito tre robot volanti pensati per la Stazione Spaziale Internazionale, si chiamano Astrobees. Sono arrivati sulla ISS da circa un mesetto, permetteranno nuove applicazioni di robotica (sia hardware che software) a gravità zero.

"Lo scopo principale degli Astrobee è quello di fornire un banco di prova a gravità zero per gli scienziati a bordo della ISS, in modo da permettere il test di nuove tecnologie robotiche nello Spazio", ha spiegato Maria Bualat, a capo del progetto della NASA. "Il progetto Astrobee dimostrerà capacità robotiche che consentiranno e miglioreranno l'esplorazione umana. Svolgendo gli esperimenti a gravità zero, riusciremo a sviluppare nuovi hardware e software per le future missioni spaziali".

I nomi dei tre robottini volanti sono tutto un programma: Honey, Queen e Bumble. I tre non hanno una vita autonoma, ma sono parte di un unico sistema progettato per farli funzionare simultaneamente e in modo coordinato. Il loro hardware modulare li rende estremamente versatili, e quindi utili per scopi molto diversi tra loro.

Gli Astrobees sono sulla Stazione Spaziale da Aprile, tra un paio di settimane (sei in totale dal loro arrivo) gli astronauti sperimenteranno il primo volo dei tre robot, conducendo alcuni test di base. I tre dovrebbero essere completamente operativi ad autunno di quest'anno.

La NASA pronta a mandare del lievito nello Spazio: ecco perché.

Quanto è interessante?
5