La NASA vorrebbe esplorare Plutone con una sonda orbitante

La NASA vorrebbe esplorare Plutone con una sonda orbitante
di

L'agenzia spaziale ha finanziato il Southwest Research Institute (SwRI) per condurre uno studio ad ampio raggio su una possibile missione orbitale su Plutone. La ricerca, tra le tante cose, studierà la fattibilità e i costi di un potenziale progetto.

La NASA ha già esplorato Plutone con la missione New Horizons, arrivata sul pianeta nel 2015, che ha scattato le prime immagini a distanza ravvicinata del corpo celeste. Il volo rivelò la complessa struttura del pianeta, con montagne alte 3.2 chilometri di ghiaccio d'acqua e vaste pianure di ghiaccio di azoto.

Il primo gennaio di quest'anno, New Horizons ha esplorato un secondo oggetto celeste che si trova nella fascia di Kuiper, 2014 MU69, noto in modo informale come Ultima Thule (Plutone fa parte proprio di questa zona, ed è il "residente" più famoso).

"Il nostro concetto di missione è inviare un singolo veicolo spaziale in orbita attorno a Plutone per due anni terrestri prima allontanarsi per visitare almeno un KBO e un altro pianeta nano", ha dichiarato il leader del team di studio della SwRI, Carly Howett, in una dichiarazione.

L'agenzia spaziale ha intenzione di esplorare nuovi mondi. Questo studio è stato infatti condotto in occasione del Planetary Science Decadal Survey, un incontro che si tiene ogni 10 anni dal Consiglio Nazionale delle Ricerche degli Stati Uniti per aiutare a stabilire le priorità di esplorazione robotica della NASA.

Quindi non è sicuro che l'Agenzia Spaziale scelga Plutone come prossimo obiettivo. Si tratta, però, di una possibilità.

FONTE: space.com
Quanto è interessante?
3