Negli USA approvato il primo farmaco digitale per tenere traccia delle terapia

di
La Food and Drug Administration, l’organo americano che si occupa di tutto quanto concerne il mercato farmaceutico americano, ha approvato nella giornata di ieri il primo farmaco che include un sistema di ingestione con tracciamento digitale.

Si tratta di una compressa che al suo interno ha un sensore ingeribile, con un sistema di monitoraggio digitale che consente di capire se il farmaco è stato ingerito o no. La compressa è stata approvata per il trattamento della schizofrenia, il trattamento acuto di malattie mentali e associate al disturbo bipolare, ma potrebbe essere usata anche per il trattamento della depressione negli adulti, sostiene la FDA.

Il sensore della pillola invia un messaggio ad un patch indossabile che a sua volta trasmette le informazioni ad un’app, che permette ai pazienti di monitorare l’ingestione del farmaco direttamente sul telefono cellulare. I pazienti possono anche permettere ai medici o ai familiari di accedere alle informazioni attraverso un portale online.

Il sensore Abilify MyCite è stato approvato inizialmente del 2012, ed è frutto dello sviluppo di Proteus Digital Health.

FONTE: CNET
Quanto è interessante?
6