Netflix e condivisione: quali regioni italiane ne approfittano di più?

Netflix e condivisione: quali regioni italiane ne approfittano di più?
di

L'ascesa di agguerriti competitor come Amazon Prime Video, Apple TV Plus e Disney+ è solo una concausa dell'attuale periodo di crisi per Netflix. Un altro elemento che non giova certo al gigante dello streaming è sicuramente l'ormai eterna lotta alla condivisione.

Partita con un approccio soft, questa battaglia sta gradualmente assumendo dimensioni sempre più estese arrivando a paventare possibili contromisure più o meno drastiche, dal momento che adesso Netflix è ufficialmente contraria alla condivisione.

In attesa di scoprire in che modo la questione andrà a evolversi nel breve e medio periodo, potrebbe essere interessante dare uno sguardo alla situazione italiana, grazie a un recente studio di Time2Play, che potrete approfondire alla fonte in calce.

Dando un'occhiata all'infografica pubblicata dal team, si scopre che la regione più virtuosa dello stivale è il Molise, con appena il 33% degli intervistati che ha ammesso di utilizzare l'account di qualcun altro. In fondo alla classifica, invece, troviamo Puglia e Basilicata, con il 90%, mentre Valle D'Aosta e Basilicata arrivano addirittura al 95%, al timone di questa curiosa classifica.

In realtà, guardando ai numeri, il Molise è l'unica regione italiana in cui chi condivide è solo una minoranza, mentre nelle altre 19 regioni la soglia minima è del 70%.

Scavando ancora di più, esce fuori che a pagare personalmente è il 46% degli italiani presi a campione, mentre il 54% utilizza l'account di qualcun altro. Questo rapporto è facilmente spiegabile, dal momento che su Netflix esistono più piani di sottoscrizione e non tutti permettono di condividere con più di 3 persone. In effetti, la media in tal senso è di 2,7 persone con cui si condivide il proprio account in Italia.

Ora, però, passiamo alle domande più scomode. La prima, sul prezzo dell'abbonamento: quanto considererebbe troppo un italiano per il proprio abbonamento a Netflix? Ebbene, secondo lo studio, gli italiani non sarebbero disposti a spendere più di 16,87 euro al mese.

La più spinosa, però, è quella che un po' tutti ci siamo fatti almeno una volta nella vita: cosa fare se Netflix bloccasse davvero la condivisione? In questo caso, curiosamente, non siamo di fronte a un vero e proprio plebiscito. Infatti, "solo" il 71,2% degli intervistati ha chiarito che non sarebbe disposto a continuare a usufruire di Netflix.

FONTE: Time2Play
Quanto è interessante?
6