Netflix introduce il supporto allo Spatial Audio per iPhone e iPad

Netflix introduce il supporto allo Spatial Audio per iPhone e iPad
di

Netflix non ha solamente introdotto il supporto a video HD e HDR su smartphone OnePlus e OPPO nelle ultime ore, ci sono novità anche per gli utenti possessori di iPhone e iPad: il colosso dello streaming ha introdotto anche il supporto alla tecnologia Spatial Audio nei dispositivi di casa Apple, ma ovviamente serviranno le AirPods.

Come riportato da 9to5Mac, il supporto di Spatial Audio su Netflix è in fase di rilascio in tutto il mondo con un nuovo aggiornamento, ma per sfruttare tale tecnologia è necessario possedere l’hardware e il software supportati: in altre parole, è necessario possedere iPhone e iPad con iOS 14 e iPadOS 14, assieme ad AirPods Pro e AirPods Max.

Successivamente, per abilitare Spatial Audio è necessario aprire il centro di controllo sui rispettivi dispositivi, tenere premuto sulla barra del volume, toccare la voce Spatial Audio e abilitare la feature. Così facendo, ecco che i contenuti disponibili su Netflix godranno del nuovo palcoscenico sonoro garantito dalla tecnologia firmata Apple, la quale tiene traccia dei movimenti della testa per far sì che l’esperienza audio cambi dinamicamente coinvolgendo maggiormente l’utente.

La descrizione più dettagliata la fornisce il colosso di Cupertino stesso: “L'audio spaziale con tracciamento dinamico della testa porta l'esperienza del cinema direttamente sul tuo AirPods Pro. Applicando filtri audio direzionali e regolando le frequenze che ogni orecchio riceve, l'audio spaziale può posizionare i suoni praticamente ovunque nello spazio, creando un'esperienza di suono surround coinvolgente. Utilizzando il giroscopio e l'accelerometro nelle tue AirPods Pro e nel tuo iPhone, l'audio spaziale tiene traccia del movimento della tua testa e del tuo dispositivo, confronta i dati di movimento e quindi rimappa il campo sonoro in modo che rimanga ancorato al tuo dispositivo come la tua testa si muove”.

A proposito di Apple e i suoi auricolari TWS di fascia alta, in futuro le AirPods Pro potrebbero monitorare la frequenza respiratoria.

FONTE: 9to5Mac
Quanto è interessante?
1