Netflix: nuove informazioni sulla qualità dei contenuti dopo il calo del bitrate

Netflix: nuove informazioni sulla qualità dei contenuti dopo il calo del bitrate
di

Qualche giorno fa Netflix ha abbassato il bitrate in Europa, a seguito delle richieste della Commissione Europea che aveva invitato i colossi dello streaming a ridurre la qualità dei propri contenuti per evitare la congestione della rete. La società di Reed Hastings su Twitter ha fornito nuove informazioni a riguardo.

In una serie di tweet inviati dall’account ufficiale del servizio, i social media manager hanno specificato che “i cambiamenti che stiamo effettuando aiuteranno a garantire il funzionamento della rete per tutti, che è la cosa più importante”.

Gli utenti, comunque, secondo Netflix saranno comunque in grado di “riuscire a vedere film e serie ti con la risoluzione permessa dal vostro abbonamento/dispositivo/connessione”.

Poco dopo Netflix ha voluto sottolineare che l’abbassamento del bitrate non comporta automaticamente una d’intuizione della qualità o un passaggio da 4K e HD a SD.

Negli ultimi giorni praticamente tutte le piattaforme di streaming hanno annunciato di aver accettato l’invito dell’UE: anche YouTube, Amazon Prime Video ed Apple TV+ hanno fatto lo stesso, mentre Disney ha già precisato che ridurrà il bitrate dei propri contenuti al lancio italiano, in programma il prossimo 24 Marzo.

Negli ultimi giorni è diventata molto popolare l’estensione Netflix Party, che consente di visualizzare i contenuti in compagnia (virtuale) degli amici.

Quanto è interessante?
7