Netflix: le nuove produzioni saranno in HDR, ma non tutti i registi apprezzano

Netflix: le nuove produzioni saranno in HDR, ma non tutti i registi apprezzano
di

Secondo quanto riportato da Variety, Netflix avrebbe ufficialmente comunicato le intenzioni di realizzare tutte le prossime produzioni originali in HDR. La notizia però ha suscitato qualche perplessità tra i registi presenti al festival EnergaCamerimage in Polonia.

Nello specifico, alcuni registi (come Roberto Schaefer) avrebbero sottolineato come la comunicazione sia arrivata in maniera completamente inaspettata, ed hanno anche riferito di aver avuto qualche difficoltà ad adattare i progetti in fase di sviluppo al nuovo standard richiesto dalla società.

Un altro punto su cui hanno battuto vari registi riguarda il controllo di qualità: secondo quanto riferito, le registrazioni del giorno verrebbero inviate a produttori che guardano le immagini su televisori non sempre calibrati ed in ambienti luminosi.

In molti hanno anche avanzato la necessità di avere sul set dei DIT (digital imaging technicians), che riescano a fare da consulenti per la gestione del flusso di lavoro, le impostazioni delle videocamere e sulla lavorazione dei file. Tuttavia ciò non è possibile a causa del budget limitato in alcune produzioni.

Di diverso avviso altri produttori, secondo cui si tratterebbe di una scelta coraggiosa ma destinata ad avere delle ripercussioni positive sul pubblico.

Netflix supporta l'HDR già dal 2016, con la prima stagione di Marco Polo, ma ha anche abbracciato il Dolby Vision.

FONTE: Variety
Quanto è interessante?
5