Netflix a quota 139 milioni di abbonati, ma il concorrente è YouTube

Netflix a quota 139 milioni di abbonati, ma il concorrente è YouTube
di

Netflix si conferma la piattaforma di streaming più popolare al mondo. Il servizio ha annunciato di aver raggiunto quota 139 milioni di abbonati paganti in tutto il mondo, un numero elevatissimo, che come sottolineato da molti è superiore a quello degli abitanti di molte delle metropoli più importanti del pianeta.

Ovviamente nel dato non rientrano tutti quegli utenti che utilizzano un account condiviso o di prova gratuita per un mese, altrimenti il dato sarebbe stato molto più elevato, ma si tratta comunque di cifre da capogiro.

Il dato è ufficiale e proviene dal rapporto per gli analisti, in cui la compagnia americana si sofferma anche sul fatto che negli ultimi tre mesi del 2018 ha riportato guadagni per quasi 9 milioni di Dollari grazie a questi abbonati paganti. Interessante anche sottolineare come il dato sia superiore a quello di inizio 2018, quando la società aveva 110 milioni di abbonati.

Netflix, alla luce di questi dati, si conferma il servizio di streaming più popolare al mondo non solo nel campo dell'intrattenimento, ma anche in quello musicale dal momento che Spotify nonostante il numero di utenti più elevato (200 milioni), ha di recente annunciato 87 milioni di paganti. Amazon Prime Video, il servizio offerto gratuitamente agli abbonati Prime invece è a quota 100 milioni di abbonati.

Nella conference call tenuta a margine dell'annuncio, i dirigenti hanno affermato che il servizio di streaming detiene circa il 10% del miliardo di ore che gli americani trascorrono quotidianamente davanti alla TV. Alla luce di tali dati, Netflix sottolinea come i servizi Disney+ o DC Universe non siano una minaccia, in quanto la concorrenza è rappresentata principalmente da Fortnite e YouTube: "quando YouTube è stato down a livello globale per alcuni minuti ad ottobre, le visualizzazioni ed iscrizioni a Netflix hanno registrato un aumento" in quel lasso di tempo, sottolinea l'azienda.

Ovviamente i dirigenti si sono soffermati anche sulle nuove produzioni originali che vedranno la luce nel 2019: dalla nuova stagione di The Crown a quella di 13 Reasons Why, senza dimenticare Stranger Things.

FONTE: Techradar
Quanto è interessante?
8