Netflix: lo streaming su Android consuma meno dati grazie al codec AV1

Netflix: lo streaming su Android consuma meno dati grazie al codec AV1
di

Piacevole novità per gli utenti Netflix che usano l'applicazione Android della piattaforma di streaming. Da oggi infatti è ufficialmente disponibile lo streaming dei contenuti tramite il codice AV1, che nei prossimi mesi dovrebbe approdare anche su altri sistemi operativi.

Il codec video AV1 è open source e garantisce una compressione migliorata del 20%. Progettato per sostituire il VP9, è stato sviluppato dall'Alliance for Open Media, di cui fanno parte anche Google, Amazon Prime ed altri fornitori di contenuti.

La maggiore efficienza di compressione comporterà un consumo ridotto di dati, ecco perchè la distribuzione su mobile ha perfettamente senso. La scelta di iniziare Android ed in generale dai dispositivi mobili è motivata dal fatto che spesso le reti mobili possono essere "inaffidabili" e gli utenti hanno a disposizione una quantità di banda limitata.

Netflix ha anche aggiunto che il codec AV1 "sfrutta il decoder dav1d open source creato dalle community Videolan, VLC e FFmpeg e sponsorizzato da Alliance for Open Media" . La società afferma anche di aver ottimizzato il codec in modo che possa riprodurre i contenuti a colori a 10 bit presenti nel catalogo.

Attualmente solo alcuni titoli selezionati sono disponibili per lo streaming in AV1.

Nella giornata di ieri ha debuttato in Italia anche la nuova funzione di Netflix che consente di rimuovere i contenuti da guardare dall'apposita lista presente in home.

FONTE: Neowin
Quanto è interessante?
7