Netflix, studio rivela: un utente su tre condivide la password, nasce da qui il blocco?

Netflix, studio rivela: un utente su tre condivide la password, nasce da qui il blocco?
di

E’ notizia di qualche giorno fa che Netflix sta lavorando per bloccare la condivisione degli account con una serie di misure messe in campo per arginare il fenomeno che provoca ingenti danni. Uno studio proveniente dagli USA mostra come questo trend riguardi tantissimi utenti.

L’annuale ricerca di Leichtman Research Group, riguardante le pay tv via internet, mostra che un utente su tre condivide la propria password di Netflix con altre persone. Complessivamente, su un campione di 4.400 famiglie americane abbonate a Netflix, il 33% condivide le credenziali con una persona al di fuori del proprio nucleo familiare, mentre la restante parte (il 64%) tiene username e password solo per te. Il 15% degli abbonamenti Netflix viene utilizzato “in prestito” da famiglie o altre persone che prendono in prestito i dati da conoscenti, mentre un 15% viene pagato da coloro che poi passano le credenziali ad altri. Interessante notare come solo nel 3% dei casi i costi vengono smezzati e divisi.

Ovviamente ad essere interessato non è solo Netflix ed infatti, sempre negli USA, anche gli utenti di altre servizi sono soliti condividere le loro password. Nella stessa ricerca emerge che il 29% del totale di coloro che sono abbonati a questi servizi fanno “password sharing” con membri al di fuori della famiglia, e solo il 12% vengono smezzati in termini di pagamenti.

Di recente, anche DAZN ha stretto le cinghie per la condivisione password ed ha preannunciato l’arrivo di nuovi abbonamenti.

Quanto è interessante?
6