di

La scorsa notte Netflix ha annunciato i risultati trimestrali relativi al Q3 2020, che hanno deluso le aspettative degli analisti. Il colosso dello streaming infatti negli ultimi tre mesi ha guadagnato 2,2 milioni di clienti, rispetto ai 2,5 milioni previsti, che l’avvicinano ulteriormente all’obiettivo dei 200 milioni.

La compagnia di Reed Hastings, nel commentare i dati ha avvertito gli investitori che questo rallentamento nel ritmo di nuove sottoscrizioni potrebbe essere direttamente legato al boom registrato ad inizio anno, quando a causa dei lockdown imposti da vari paesi aveva fatto il pieno di abbonati.

Per il prossimo trimestre Netflix ha messo in preventivo 6 milioni di nuove iscrizioni, che porteranno il totale mondiale a 201 milioni. Insomma, sulla base delle stime entro fine 2020 il servizio supererà 200 milioni di utenti paganti.

Ovviamente, i dirigenti hanno anche parlato dell’aumento della concorrenza, tra cui non può non figurare Disney+. Particolarmente interessante è la dichiarazione sui competitor: Netflix infatti afferma che oltre alle piattaforme di streaming, a “rubare” tempo ai propri contenuti ci sono anche i videogiochi, TikTok, YouTube e la TV classica.

Durante la call è anche stato annunciato lo StreamFest, che però inizialmente sarà disponibile solo in India e che consentirà di accedere, per 48 ore illimitatamente, a tutto il catalogo.

FONTE: Engadget
Quanto è interessante?
3