Neuralink di Elon Musk accusata di sottoporre le scimmie a sofferenze atroci e inumane

Neuralink di Elon Musk accusata di sottoporre le scimmie a sofferenze atroci e inumane
INFORMAZIONI SCHEDA
di

La sperimentazione animale purtroppo e per fortuna è uno dei pochi metodi in cui gli scienziati cercano di capire gli effetti di farmaci e terapie - molto spesso salva vita - prima di iniziare la sperimentazione umana. Per questo tipo di esperimenti si utilizzano severe regole per cercare di limitare i danni... ma non è sempre così.

Al centro della recente polemica sulle sperimentazioni animali ingiuste sembra esserci addirittura Neuralink di Elon Musk, che l'anno scorso ci aveva mostrato una scimmia che gioca a Pong con la mente. Secondo un recente rapporto di Business Insider, infatti, un gruppo per i diritti degli animali accusa l'azienda di maltrattare illegalmente e persino con "sofferenze estreme" le scimmie.

È stato il Physicians Committee for Responsible Medicine (PCRM), gruppo per i diritti degli animali, a scatenare la bufera contro Neuralink, dopo aver presentato una bozza di reclamo normativo al Dipartimento dell'Agricoltura degli Stati Uniti in cui affermava di avere le prove sul maltrattamento delle scimmie, con più di 700 pagine di documenti che provano le sue accuse, ottenuti attraverso una richiesta di registri pubblici all'università UC Davis (che stava collaborando con Neuralink).

Su un totale di 23 scimmie, solo sette erano ancora vive nel 2020. La parte più scioccante del rapporto racconta di una creatura che non aveva né le dita delle mani né quelle dei piedi a causa di un episodio di automutilazione o qualche altro trauma non specificato. Sicuramente queste sono accuse molto gravi che, se confermate, potrebbero creare pesanti conseguenze all'azienda di Elon Musk, sia economiche che di immagine.

Neuralink è un chip cerebrale che, tra le tante cose, promette di aiutare le persone con paralisi a svolgere attività quotidiane, utilizzare computer e molto altro.

Quanto è interessante?
7