New Horizons talmente lontana dalla Terra che le stelle sono diverse dalla sua prospettiva

New Horizons talmente lontana dalla Terra che le stelle sono diverse dalla sua prospettiva
di

New Horizons sarà ricordato come il primo veicolo spaziale umano ad aver compiuto un sorvolo di Plutone, l'ex pianeta del nostro Sistema Solare. Attualmente, la sonda si trova ai margini del nostro quartiere galattico, offrendoci un punto di vista davvero incredibile.

Sulla Terra siamo abituati a pensare che le posizioni delle stelle siano "fisse". In un certo senso lo sono, poiché le loro posizioni e movimenti sono relativamente uniformi se visti dalla nostra prospettiva. Un recente esperimento condotto dal team di New Horizons mostra che le stelle familiari hanno un aspetto diverso se viste dal bordo del Sistema Solare.

Sono state osservate le stelle Proxima Centauri e Wolf 359, le più vicini a noi. Quando New Horizons ha scattato immagini di queste stelle a una distanza di circa 7 miliardi di km dalla Terra, le loro posizioni sembravano piuttosto diverse da quelle a cui siamo abituati. Com'è possibile? Colpa dell'effetto della parallasse.

Questo viene da sempre utilizzato dagli astronomi per calcolare la distanza delle stelle vicine. Viene sfruttata la diversa posizione della Terra nella sua orbita di 300 milioni di chilometri intorno al Sole, distanza che è in grado di evidenziare una parallasse misurabile solo con strumentazione estremamente precisa. La sonda della NASA è invece talmente lontana dal nostro pianeta che è riuscita a rendere l'effetto facilmente visibile.

Dal 14 giugno 2020, New Horizons è rimasta nello spazio per un totale di circa 5.230 giorni, 14 anni e 4 mesi, viaggiando per 46 volte la distanza tra la Terra e il Sole (46.61 Unità Astronomiche).

Quanto è interessante?
4
New Horizons talmente lontana dalla Terra che le stelle sono diverse dalla sua prospettiva