di

Un inizio entusiasmante per l'IP di Amazon, se guardiamo la classifica di Steam, ma accompagnato da non poche polemiche. Il lancio di New World infatti, ha fatto non poco clamore per il caso delle NVIDIA RTX 3090 brickate.

Se da un lato la community sembrerebbe aver trovato il colpevole del problema, dall'altro aleggia ancora il rischio di ritrovarsi con un mattone invece di una scheda video all'interno del PC.

A quanto pare però, la situazione è destinata a evolversi rapidamente, poiché la causa reale è ancora in fase di circoscrizione e i modelli interessati potrebbero essere più o meno del previsto. Secondo le prime ricostruzioni, le vittime sarebbero alcune varianti custom prodotte da EVGA con difetti di progettazione, particolarmente vessate dalla questione del framerate delle prime build del gioco.

In realtà però, il noto e apprezzato youtuber JayzTwoCents qualche giorno fa ha pubblicato una lista di GPU che, stando ai feedback ricevuti, avrebbero registrato crash e fallimenti generici in seguito all'avvio del titolo:

  • RX 590
  • RX 6800
  • RX 6800XT
  • RX 6900XT
  • RTX 3080 Ti
  • RTX 3090

In uno dei suoi ultimi video, Jay ha provato la nuova patch di New World, che in teoria dovrebbe risolvere il problema con il framerate e dunque prevenire il brick, ma ha anche raccontato di aver contattato l'assistenza di EVGA per chiedere in che modo la compagnia si stesse approcciando alla questione. Ebbene, stando alle parole dello youtuber, EVGA avrebbe già iniziato a spedire i primi esemplari sostitutivi per gli utenti che ne hanno fatto richiesta.

Una scelta decisamente da premiare per il produttore partner di NVIDIA che, ancora una volta, si rivela fra i più attenti alle problematiche dei suoi utenti, nonostante la situazione non sia ancora del tutto chiara e non vi sia assoluta certezza che il colpevole sia effettivamente un difetto la progettazione.

FONTE: WCCFTECH
Quanto è interessante?
2