NFT: vendite crollano del 60% nel Q3 2022, ma numeri non preoccupano OpenSea

NFT: vendite crollano del 60% nel Q3 2022, ma numeri non preoccupano OpenSea
INFORMAZIONI SCHEDA
di

Il crollo del volume di trading degli NFT negli ultimi mesi del 2022 trova nuove conferme nell’analisi delle vendite effettuate su OpenSea, il principale marketplace per i token non fungibili. I numeri raccolti dal tracker DappRadar parlano chiaro: il “Crypto Winter” sta colpendo anche gli NFT.

Gli asset in questione nel terzo trimestre del 2022 non sono stati tanto performanti quanto i mesi precedenti: a metà anno si contavano 8,4 miliardi di dollari in vendite di NFT, mentre a fine settembre 2022 si parla di 3,4 miliardi di dollari, ben lontani dal picco del primo trimestre con 12,5 miliardi. Anzi, i numeri registrati questo mese sono pari a quelli del luglio 2021, proprio poco prima del boom del settore.

Per OpenSea si tratta quindi del quinto mese consecutivo in negativo: “Penso che la particolarità di questo ambiente sia l'intersezione tra la recessione macroeconomica e l'inverno delle criptovalute. I precedenti ‘crypto winter’ erano un po' più isolati rispetto ai soli prezzi delle criptovalute; quindi, per questo motivo, penso che sia saggio essere prudenti su quanto tempo potrebbe durare”, ha dichiarato il CEO di OpenSea, Devin Finzer. Secondo lui, ad ogni modo, la società è in una "buona posizione finanziariamente" ed è entusiasta del potenziale degli NFT a lungo termine: questo periodo in negativo sarebbe ai suoi occhi solamente una “fase di costruzione” dei token.

Una cosa è certa osservando i dati del momento: il numero di acquirenti settimanali si è più che dimezzato rispetto al picco di gennaio 2022. La ripresa ora come ora sembra ancora distante ma, come gli investitori crypto ben sanno, tutto potrebbe cambiare in un batter di ciglia.

Nel mentre, vi rimandiamo alla nostra rapida analisi del mercato crypto di inizio ottobre 2022.

FONTE: Reuters
Quanto è interessante?
2