Niantic rilascia un programma per la creazione di "app del metaverso nel mondo reale"

Niantic rilascia un programma per la creazione di 'app del metaverso nel mondo reale'
INFORMAZIONI SCHEDA
di

Niantic, la software house dietro a Pokémon GO e che ha appena lanciato Pikmin Bloom su mercato, ha dichiarato di voler rilasciare una piattaforma per la creazione di app del "metaverso nel mondo reale", come vengono chiamate dall'azienda. La piattaforma è chiamata Lightship, e si basa sulle tecnologie AR già utilizzate da Niantic.

Secondo il CEO della compagnia John Hanke, Lightship è stata "creata pensando alle parti necessarie per unire il mondo digitale a quello reale". La piattaforma permetterà alle app che la utilizzano di identificare in tempo reale la superficie verso cui è puntata la fotocamera dello smartphone dell'utente o il suo visore AR, riconoscendo se si tratta del cielo, del terreno o dell'acqua, mappando anche le superfici e la profondità ambientale per garantire un corretto posizionamento degli oggetti virtuali nell'ambiente fisico.

Niantic è nota per aver creato Pokémon GO, ma i suoi più recenti esperimenti in campo AR si sono rivelati dei fallimenti: meno di una settimana fa, per esempio, ha chiuso i battenti Harry Potter Wizards Unite, gioco in realtà mista basato sul mondo di Hogwarts, e la stessa sorte è toccata al videogioco AR tratto da Catan, abbandonato dallo sviluppatore lo scorso settembre. Con la commercializzazione dei tool dietro alle sue applicazioni, comunque, Niantic spera di "aiutare la costruzione di app AR su scala planetaria".

La compagnia ha rilasciato Lightship in formato gratuito per tutti gli sviluppatori, anche se alcune feature, come l'accesso a esperienze AR condivise su più dispositivi, sono disponibili solo a pagamento. Niantic, poi, ha annunciato un fondo di finanziamento di 20 milioni di Dollari per il sostegno a compagnie e progetti basati sulla Realtà Aumentata.

Infine, Hanke ha anche detto che il prossimo anno arriverà un grande aggiornamento per Lightship, che sarà gratuito per tutti e incentrato sugli smartglasses, le cui capacità di identificazione delle superfici e della profondità miglioreranno ulteriormente. Queste tecnologie, comunque, saranno anzitutto implementate sugli smartglasses di Niantic, sviluppati in collaborazione con Qualcomm e che potrebbero uscire sul mercato il prossimo anno.

FONTE: The Verge
Quanto è interessante?
2