Niente più Huawei e ZTE per il governo americano: Trump firma il Defense Authorization Act

Niente più Huawei e ZTE per il governo americano: Trump firma il Defense Authorization Act
di

Presto le tecnologie ed i componenti forniti da aziende cinesi come Huawei e ZTE non verranno più adoperati dal governo americano e dai suoi collaboratori: lo ha deciso il Presidente Trump, che con la sua firma ha fatto entrare in vigore il "Defense Authorization Act".

Le linee guida contenute nel trattato sono piuttosto chiare: per i prossimi due anni il governo americano (e qualsiasi altro ente abbia intenzione di collaborare con esso) dovrà rinunciare completamente ad utilizzare prodotti e tecnologie cinesi, provenienti da una ristretta lista di compagnie tra le quali figurano anche Huawei e ZTE. Rientreranno nel ban tutti i componenti giudicati "essenziali" per il funzionamento dei device, mentre verrà autorizzato l'uso di quelli secondari, a patto che non siano in grado di ricevere ed inviare dati.

Il Defense Authorization Act sembra quindi una risposta, o forse meglio dire un compromesso, alle istanze portate avanti dal Partito Repubblicano, che vede queste aziende cinesi come una potenziale minaccia per la sicurezza nazionale: in giugno il Senato era a favore di un emendamento che avrebbe rinnovato l'embargo istituito nei confronti di ZTE, emendamento rifiutato dalla Camera dei Rappresentanti.

Immediata la risposta di Huawei, che giudica il ban come "un'aggiunta fortuita" ad un trattato di difesa "inefficace, fuorviato ed anti-costituzionale", che ha fallito nell'identificare le vere minacce alla sicurezza che aleggiano sul paese e che porterà ad un aumento generale dei costi sia per i consumatori che per le aziende.

FONTE: The Verge
Quanto è interessante?
2

Gli ultimi Smartphone, TV 4K o gli accessori più GEEK li trovate in offerta su Amazon.it

Niente più Huawei e ZTE per il governo americano: Trump firma il Defense Authorization Act