Non solo Apple Watch, anche iPhone salva la vita: l'incredibile storia di uno snowboarder

Non solo Apple Watch, anche iPhone salva la vita: l'incredibile storia di uno snowboarder
di

Nel corso degli ultimi tempi abbiamo a più riprese riportato le storie di Apple Watch che ha salvato la vita a vari utenti, ma a quanto pare non è l’unico dispositivo Apple che si può rivelare utile in determinate circostanze. Ne è convinto uno snowboarder, che su Instagram ha raccontato la sua storia.

Tim Blakey, che pratica snowboard da anni, si è ritrovato in una buca in quanto la neve è ceduta mentre gli stava passando su. L’uomo è rimasto intrappolato, ed a complicare ancora di più la situazione ci ha pensato la batteria del suo iPhone, che era solo al 3%. Qui ha utilizzato la funzione SOS implementata da Apple che è in grado di avvisare i contatti di emergenza designati ed invia un SMS al personale d’emergenza con tutti i dettagli.

Quando effettui una chiamata con SOS, il tuo iPhone chiama automaticamente il numero di emergenza locale. Puoi anche aggiungere contatti di emergenza. Al termine di una chiamata di emergenza, il tuo iPhone avvisa i tuoi contatti di emergenza con un messaggio di testo, a meno che tu non scelga di annullare. Il tuo iPhone invia la tua posizione attuale e per un periodo di tempo dopo che sei entrato in modalità SOS, i tuoi contatti di emergenza ricevono aggiornamenti quando la tua posizione cambia” si legge nella descrizione ufficiale di Apple.

Blakey ha attivato la funzione, che ha allertato le squadre di emergenza utilizzando la connessione 3G. 45 minuti dopo, i soccorritori sono arrivati sul posto e l’hanno salvato, con un elicottero. "Avevo una connessione 3G laggiù. Ma ne avevo bisogno abbastanza a lungo perché mi trovassero. Sono passati 20 minuti prima che entrassi in contatto con i servizi di emergenza, i quali mi hanno detto di non muovermi” ha raccontato.

Quanto è interessante?
5